YouGenio

Scopri YOUGENIO

VIDEO

Essere Manutencoop #TRAILER

Persone
Massimo Cirri intervista Claudio Levorato - Essere Manutencoop #TRAILER

PLAY

Festività 2016

Gruppo
Festività 2016
Gli auguri dei vertici del Gruppo Manutencoop PLAY

Bilancio Sociale 2014

Eventi
Presentazione Bilancio Sociale 2014

PLAY

SU IL SIPARIO SU REKEEP

leggi la loro storia

gente come noi i nostri veri testimonial
Sei in: webAmbiente / numero 1 - 2010 / Il bancone del bar

IL BANCONE DEL BAR

Nicolini

di MASSIMO CIRRI
biografia

due sorsi di confidenze
Mi fai un riassunto?


- Ma tu c’eri?
- Io c’ero.
- Com’è stato? Fammi un riassunto.
- Non è facile... Molte cose.
- Provaci.
- E se ti do un’immagine distorta, se ne esci con un’impressione falsata? Se ti confondo le idee?
- E se la fai finita e mi racconti?
- Vabbene. Allora: è l’undici maggio. Siamo a Bologna e c’è la prima riunione di quello che il Presidente Levorato ha chiamato“il gruppo dirigente allargato” di Manutencoop ...
- “Gruppo dirigente allargato”? E che vuol dire? O il gruppo è dirigente o è allargato.
- Non cominciare subito a fare questioni. Gruppo dirigente allargato vuol dire che ci sono tutti quelli che comandano. Quelli che comandano molto e quelli che comandano meno. Chiaro?
- Chiaro. Cos’ha detto Levorato?
- Che la condivisione è il valore più importante in un’impresa. E che più ce n’è meglio è.
- E noi ne abbiamo?
- Abbastanza. Ma se ne può trovare di più.
- E dove la si compra, la condivisone?
- Non c’è bisogno di comprarla perché ce l’abbiamo già in azienda. Quindi non costa nulla, si risparmia ma bisogna saperla tirare fuori.
- E poi?
- E poi Casagrande ha detto che bisogna cominciare a farsi il mazzo anche all’estero.
- E perché?
- Perché se non facciamo il mazzo ai concorrenti in Europa loro ci fanno un mazzo grande come l’Europa.
- Ha detto proprio così?
- Non proprio, ma lo spirito è questo. Lo ha detto anche Matteoli: “O facciamo il mazzo alla concorrenza già qui in Italia o la concorrenza ce lo fa a noi”.
- E la Lisa Cacciari cos’ha detto?
- Che in Manutencoop c’è gente che viene da molte aziende diverse. Che alcuni si sentono ancora un po’ troppo legati alle aziende di provenienza e che sai cosa gli farebbe lei a questi?
- Un mazzo grande così?
- Vedo che la conosci abbastanza bene.
- E Prodi?
- Prodi ha detto che il mondo è complicato. Che i cinesi lo riprenderanno in mano come hanno fatto per 17 secoli sugli ultimi 19. I cinesi sono sempre stati i primi, quelli più avanti di tutti. Questi ultimi due secoli, per loro, sono stati solo un incidente di percorso. Ma adesso si rimettono in carreggiata.
- Quindi non è che c’è da aver paura perché stanno arrivando i cinesi. C’è da aver paura perché stanno tornando!
- Esatto.
- E noi?
- Noi, ha detto Prodi, ci salviamo se sappiamo valorizzare il nostro capitale umano.
- Altrimenti?
- Altrimenti non li ferma neanche Lisa Cacciari
- Come si fa a valorizzare il capitale umano?
- Lo ha detto Dealessi: bisogna scegliere i migliori.
- E poi?
- E poi la Scalorbi ha detto che si comincia ascoltando le persone. Tutte. Anche se parlano lingue strane e sanno poco l’italiano. E così si costruisce una relazione. Per lavorare meglio e raggiungere gli obiettivi.
- Bisogna ascoltare tutti?
- Tutti. Da pari a pari. Rossi ha raccontato che a L’Aquila, quando abbiamo lavorato per il G8, lo ha chiamato Obama perché era rimasto senza luce in stanza.
- Obama. Il Presidente degli Stati Uniti ha chiamato Rossi? Aveva il suo numero di cellulare?
- Non proprio. Ma aveva un problema ed è andato Rossi. Così si sono trovati davanti: uno in mutande e canottiera – Obama – e l’altro in ciabatte da mare, Rossi.
- Un incontro tra due raffinatoni...
- Quello in ciabatte ha saputo ascoltare il problema di quello in mutande. Senza star lì a guardare l’abbigliamento.
- E com’è finita?
- Uno aveva un problema da risolvere, e l’altro glielo ha risolto. Poi ha salutato ed è tornato a dormire.
- L’altro è rimasto sveglio?
- Questo non lo sappiamo. Però la luce ce l’aveva di nuovo. Lo ha detto Scotto: bisogna sapere e saper fare. Non come uomini ma come squadra.
- E allora?
- E allora bisogna fare squadra, per ottenere i risultati. Questo lo ha detto Gozzi, con i numeri: l’azienda nel 2001 produceva ricavi per 35 milioni euro, oggi abbiamo chiuso il 2009 a 115 milioni di euro. Non so se mi spiego.
- Va bene. Adesso domande a risposta secca. Sei pronto?
- Vai.
- A vederli tutti insieme, si vede la differenza tra quelli di Manutencoop e quelli che vengono da Pirelli?
- Mica tanto.
- Gente che prendeva appunti?
- Molta.
- Gente che dormiva durante gli interventi?
- Direi nessuno.
- Gente appisolata durante gli interventi del dopo pranzo?
- Pochi.
- Menù del pranzo?
- Non mi ricordo. Che importanza ha?
- Se è primo, secondo, contorno dolce e cafè siamo in un contesto a forte connotazione emiliano-romagnola cooperativistica. Se c’è il piatto unico l’impronta è aziendal-milanese. Fa la sua differenza.
- La prima che hai detto. C’era anche l’antipasto.
- Foto di gruppo nel dopo pranzo?
- Alcune ma composte.
- Quanti uomini hanno cercato di baciare la sposa?
- Ma perché? Non era mica un matrimonio.
- Bene. Vuol dire che nessuno aveva esagerato con il vino. Donne?
- In che senso?
- Quante donne c’erano? Quante donne ci sono nel gruppo dirigente allargato?
- Un po’ poche. Ma toste.
- Percentuale di maschi in cravatta e senza cravatta?
- Direi un 90 a 10.
- Cravatta di Levorato?
- Grigia. Normale.
- Normale? Come “Normale”? Una cravatta di Levorato senza righe, righette, rombi strambi, bambi, bombi?
- Normale. Grigia.
- Di “Lo giuro”
- Lo giuro
- Incredibile. O sei te che non li sai fare i riassunti

Sostenibilità

Al S.Orsola-Malpighi una centrale del futuro
Sostenibilità

notizia 1

di Giancarlo Strocchia

Un intervento del valore di 37,4 milioni di euro, realizzato da Manutencoop Facility Management, ha consentito di dotare una delle principali strutture sanitare della regione, e del paese, di un impianto di trigenerazione energetica.

LEGGI

Welfare aziendale

Il valore torna in primo piano
Welfare aziendale

notizia 2

di Giancarlo Strocchia

Una grande affermazione ha caratterizzato anche l’ottava edizione della manifestazione “Un futuro di valore” che ogni anno assegna borse di studio in denaro agli studenti delle scuole superiori e delle università, figli di dipendenti delle società del gruppo. Complessivamente sono stati 280 i premi attribuiti.

LEGGI

Welfare aziendale

L’estate ha il segno del divertimento
Welfare aziendale

notizia 2

a cura della Redazione

I centri estivi promossi da Manutencoop hanno attratto anche lo scorso anno un piccolo contingente di quasi 300 bambini e ragazzi, figli dei dipendenti delle società del gruppo, che hanno così condiviso l’esperienza di trascorrere insieme momenti di svago.

LEGGI