YouGenio

Scopri YOUGENIO

TUTTINGIRO

Torna più avventuroso che mai anche per l’estate 2019 il progetto “Tuttingiro” ovvero i campi residenziali estivi che il Gruppo Rekeep mette a disposizione gratuitamente in tutta Italia per i figli dei dipendenti con età compresa tra gli 11 ed i 14 anni.

Termine per presentare la domanda di partecipazione: 3 maggio 2019.

Scarica il catalogo dell’edizione 2019

VIDEO

Essere Manutencoop #TRAILER

Persone
Massimo Cirri intervista Claudio Levorato - Essere Manutencoop #TRAILER

PLAY

UN OMAGGIO DOPPIO

leggi la loro storia

gente come noi i nostri veri testimonial
Sei in: webAmbiente / numero 1 - 2013 / Tuttingiro

Speciale ragazzi

di Chiara Filippi

Tuttingiro - Campi estivi gratuiti per i figli dei dipendenti

traduzione: eng | عربي

Sono 200 i soggiorni residenziali estivi riservati gratuitamente da Manutencoop ai ragazzi dagli 11 ai 14 anni figli dei propri dipendenti. Un vero e proprio giro d’italia che coniuga il divertimento alle attività da vivere insieme, come i corsi di lingua e le escursioni. In questo articolo spieghiamo modalità di organizzazione e partecipazione.

Un corso di vela nella Riserva di Orbetello, una bella escursione alle pendici del Gran Paradiso o lezioni di inglese sul lago Trasimeno: quest’anno Manutencoop regala le vacanze estive ai figli dei suoi dipendenti.

Il welfare aziendale del Gruppo si arricchisce di una nuova iniziativa dedicata alle famiglie dei lavoratori: 200 soggiorni residenziali estivi a disposizione, gratuitamente, per i ragazzi tra gli 11 ed i 14 anni. Vere e proprie vacanze di una settimana “tutto compreso” in varie località italiane dalle Alpi alla Sicilia. Mare, montagna, corsi di lingua, esplorazioni, escursioni: tante soluzioni per trascorre avventure indimenticabili da giugno a settembre.

“Tuttingiro”, questo il nome del progetto studiato e presentato da Manutencoop, è stato approvato e finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Politiche della Famiglia, nell’ambito del Bando statale che premia “progetti di azioni positive per la conciliazione tra tempi di vita e tempi di lavoro” (legge 53/2000). Il Gruppo Manutencoop integrerà, poi, il finanziamento a copertura di eventuali ulteriori spese.
“Siamo consapevoli – ha spiegato Luca Stanzani, responsabile del Servizio Comunicazione e Responsabilità Sociale di Manutencoop Facility Management - che tra le esigenze principali dei nostri lavoratori figura sicuramente quella di poter trovare strutture capaci di accogliere i propri figli durante le vacanze estive. Le indagini condotte insieme ai Comitati soci di Bologna, Modena e Imola e la terza ricerca sulla base sociale di Manutencoop, realizzata a fine 2011, hanno evidenziato come centri estivi e soggiorni residenziali siano i servizi più richiesti dai lavoratori. Ci auspichiamo, dunque, una grande partecipazione da parte dei ragazzi considerato che si tratta anche, a nostro avviso, di un’esperienza estremamente divertente e formativa allo stesso tempo”.

Un partner selezionato
Per la gestione ed organizzazione dei soggiorni Manutencoop ha selezionato un partner altamente qualificato in grado di garantire proposte di qualità: si tratta di Campi Avventura, realtà associata all’AITR, l’Associazione Italiana Turismo Responsabile, con una forte esperienza nel settore e organizzatrice da vari decenni dei campi omonimi.

I Campi Avventura nascono, infatti, nel 1976, ideati da un gruppo di persone con varie esperienze professionali nel campo dell’educazione e unite dall’impegno verso l’ambiente e dal desiderio di offrire ai ragazzi attività formative, divertenti e in contatto con la natura. Oggi, a 37 anni di distanza, i Campi Avventura sono presenti in quasi tutte le regioni italiane e all’estero: vengono scelti, ogni estate, da circa 5.000 ragazzi. “Abbiamo selezionato Campi Avventura – spiega ancora Stanzani – perché ci assicura serietà, esperienza e ampia scelta di soluzioni educative. Tra l’altro, collabora con Save the Children, ovvero la più grande organizzazione internazionale indipendente che lavora per migliorare concretamente la vita dei bambini in Italia e nel mondo e, soprattutto, si è dotata di un rigoroso ‘percorso di qualità’ che rappresenta la principale garanzia nella gestione e organizzazione dei campi”.

Partecipazione e assegnazioni
Ed ecco qualche ulteriore dettaglio su come “funziona” il progetto “Tuttingiro”. Come anticipato l’iniziativa è riservata ai ragazzi nati tra il 1° gennaio 1999 e il 31 dicembre 2001 figli dei dipendenti in forza da almeno 12 mesi alle seguenti società del Gruppo Manutencoop: Manutencoop Società Cooperativa, Manutencoop Facility Management, Servizi Ospedalieri, Servizi Brindisi, MPSS, Maco, Mia, Smail, EnergyProject e Telepost.

Per partecipare sarà necessario presentare domanda di pre-iscrizione (il modulo è disponibile nelle pagine che seguono) indicando 3 campi estivi in ordine di preferenza e idonea documentazione entro il prossimo 19 aprile: l’assegnazione dei soggiorni avverrà, infatti, sulla base del reddito e in particolare dell’indicatore ISEE. L’ISEE è l’ indicatore che permette di misurare la condizione economica dell’intera famiglia tenendo conto del reddito, del patrimonio (mobiliare e immobiliare) e delle caratteristiche del nucleo familiare (numerosità, tipologia). È l’indicatore utilizzato abitualmente, ad esempio, per l’accesso agli asili nido e viene rilasciato dagli uffici INPS, CAAF o dal Comune di residenza.

“Per partecipare sarà necessario presentare domanda di pre-iscrizione indicando 3 campi estivi in ordine di preferenza e idonea documentazione entro il prossimo 19 aprile.”

La graduatoria degli aventi diritto verrà formulata sulla base del minor indicatore ISEE (ovvero chi ha una condizione economica più bassa avrà maggiori possibilità di partecipare ai soggiorni) e, in caso di parità dell’indicatore, si darà la precedenza al/la figlio/a del/la dipendente con maggiore anzianità aziendale (a fronte di pari anzianità aziendale del genitore “vincerà” il ragazzo/a con l’età anagrafica maggiore). L’attribuzione delle destinazioni agli assegnatari avverrà, quindi, sulla base della graduatoria tenuto conto delle preferenze espresse e compatibilmente con le disponibilità di posti. Facciamo un esempio: Giovanni Rossi ha scelto, in ordine di preferenza, i campi a Venezia, Grosseto e Palermo, è primo in graduatoria quindi gli verrà assegnato sicuramente il soggiorno a Venezia. Anche Marta Verdi ha indicato come prima scelta Venezia (e a seguire Aosta e Lecce) ma risulta decima in graduatoria: purtroppo i posti del campo di Venezia sono solo 5 e già 5 persone hanno ottenuto l’assegnazione. Marta, quindi, avrà diritto al soggiorno ma dovrà andare ad Aosta, seconda scelta indicata. La graduatoria finale verrà compilata dalla Direzione del Personale di Manutencoop Facility Management, in collaborazione con la Commissione Politiche Sociali di Manutencoop Società Cooperativa e sarà diffusa, attraverso gli strumenti di comunicazione aziendale, in tempo utile per poter prendere parte ai soggiorni di giugno. Ovviamente chi risulterà assegnatario riceverà tutti i dettagli del caso sulle modalità di partecipazione e sul programma del campo.

Ampia scelta in tutta Italia
Dal menù contestuale più in alto nella pagina è disponibile il catalogo completo delle soluzioni proposte con l’indicazione dei periodi disponibili (nella scheda di pre-iscrizione dovranno essere indicate anche le date preferite) e le principali attività svolte durante il soggiorno (si va da corsi di vela a corsi di inglese, escursioni in montagna etc.). Sempre nello stesso menù troverete inoltre il regolamento completo e la scheda di iscrizione. I medesimi materiali sono scaricabili dal sito www.manutencoopfm.it e visibili sul magazine cartaceo Ambiente.

Speciale Tour 80 anni

Orgogliosi al traguardo

Speciale Tour 80 anni

notizia 1

di Chiara Filippi

A Bologna la tappa finale del tour itinerante “Siedi, Leggi e Viaggia! La Biblioteca di Rekeep”, ha trovato spazio nel cuore della città e della zona universitaria: il Foyer del Teatro Comunale. Dal 13 al 18 novembre la Biblioteca è stata ogni giorno animata da letture dei volumi e presentazioni di libri con alcuni importanti giornalisti e scrittori italiani, attirando un pubblico numerosissimo. Non sono mancati anche due appuntamenti legati particolarmente alla città di Bologna.

LEGGI

Speciale Tour 80 anni

Una grande festa italiana
Speciale Tour 80 anni

notizia 2

di Chiara Filippi

Ieri Manutencoop, oggi Rekeep, ma senza abbandonare l’attenzione alle persone e alla loro crescita. Per festeggiare i suoi 80 anni l’azienda ha deciso di girare l’Italia presentando la propria nuova identità ma anche sottolineando l’importanza che riveste la cultura dell’integrazione attraverso l’iniziativa “Siedi, Leggi e Viaggia! La Biblioteca di Rekeep” che ha portato in alcune grandi città oltre 3.000 opere narrative donate alle biblioteche cittadine.

LEGGI

Speciale Tour 80 anni

Ottant'anni, ma non li dimostra
Speciale Tour 80 anni

notizia 2

di Giancarlo Strocchia

Si sa, il bon ton prevede che chiedere l’età ad una signora, soprattutto se non più giovanissima, risulti sconveniente. Ma in questo caso il dato anagrafico è utile per comprendere quanta strada, quante vicissitudini ma anche quante vittorie prima la “Cooperativa per le manovalanze ferroviarie”, poi la Manutencoop società cooperativa e Manutencoop Facility Management, e oggi Rekeep, hanno raccolto e superato nel lungo corso della propria storia imprenditoriale.

LEGGI