YouGenio

Scopri YOUGENIO

VIDEO

Essere Manutencoop #TRAILER

Persone
Massimo Cirri intervista Claudio Levorato - Essere Manutencoop #TRAILER

PLAY

Festività 2016

Gruppo
Festività 2016
Gli auguri dei vertici del Gruppo Manutencoop PLAY

Bilancio Sociale 2014

Eventi
Presentazione Bilancio Sociale 2014

PLAY

SU IL SIPARIO SU REKEEP

leggi la loro storia

gente come noi i nostri veri testimonial
Sei in: webAmbiente / numero 4 - 2011 / Schermi di carta

SCHERMI DI CARTA

Cinema e libri
Mai dire mai... ad un sogno

Campo

a cura di Andrea Maurizio Campo

Dire che la strada verso l’inferno sia lastricata di buoni propositi in questo caso suona fuori posto. Alle speranze non infrante, alle promesse mantenute e alla coscienza senza macchia è dedicata la nostra rubrica di cine-letteratura. Piccoli eroi quotidiani, inguaribili ottimisti, anime alate, sono tanti i sogni che il grande schermo ha realizzato, così come tante pagine hanno raccontato. Ecco qui una breve rassegna di blockbuster e bestseller a prova di happy end.

SCHEDE FILM E LIBRI

LA VITA È MERAVIGLIOSA

con James Stewart, Usa 1946
REGIA: Frank Capra
Tratto dal racconto “The Greatest Gift” di Philip Van Doren Stern, la vicenda narra delle disavventure di George Bailey, un giovane onesto travolto da un beffardo destino. Solo grazie al tempestivo intervento dell’angelo di seconda classe Clarence Oddbody le cose torneranno al loro posto e George potrà godere nuovamente dell’affetto dei propri cari.

UNA STORIA VERA

con Richard Farnsworth e Sissy Spacek
Usa, Canada 1999
REGIA: David Linch
Alvin Straight è un ultrasettantenne dell’Iowa che una sera riceve una telefonata da suo fratello Lyle, colpito da infarto. Inizia così l’avventura on the road del vecchio agricoltore che a bordo del suo trattore tagliaerba percorrerà quasi 400 chilometri in sei settimane per raggiungere il fratello a Mount Zion, nel Wisconsin.

THE AVIATOR

con Leonardo Di Caprio, Cate Blanchett Usa 2004
REGIA: Martin Scorsese
É la storia di Howard Hughes, imprenditore statunitense divenuto celebre nel secolo scorso per i suoi arditi progetti e per gli eccessi: collaudò con successo l’Hercules, il più grosso idrovolante mai costruito e conquistò donne celebri come Katharine Hepburn e Ava Gardner ma i suoi comportamenti ossessivi lo condussero ben presto alla pazzia.

UP

Usa 2009
REGIA: Pete Docter, Bob Peterson
Decimo lungometraggio animato dei Pixar Animation Studios realizzato in co-produzione con la Walt Disney Pictures, narra della vita di Carl, uno scorbutico vecchietto, che alla morte della moglie decide di partire alla ricerca delle Cascate Paradiso: qui incontrerà strani animali, un affettuosissimo cane e il mito controverso della sua infanzia, l’esploratore Charles F. Muntz.

ZAZIE NEL METRO

prima edizione 1959
REGIA: Raymond Queneau
Incontenibile, incontentabile e talvolta imbarazzante, Zazie è una piccola discola desiderosa di vedere la metro di Parigi. Un ciclone devastante che travolge tutti i bizzarri personaggi del mondo surreale di Queneau: un pappagallo dalla lingua lunga, uno zio “ormosessuale” e vedove fin troppo consolabili che si scontreranno in due interminabili giorni di delirio.

È tempo di rimettere le decorazioni al loro posto, regalare le ultime golosità custodite nei centri tavola di corone e fiori rossi e soprattutto dare seguito a tutte le promesse fatte tra una bollicina e un’altra. In attesa che le speranze prendano vita e allietino le nostre giornate, è giusto offrire al destino un piccolo incentivo mantenendo fede ai buoni propositi: d’altronde per diventare un famoso miliardario, campione in diverse discipline sportive e ottenere onorificenze e medaglie al valore non è sufficiente attendere il fato, ci vuole responsabilità, impegno e buona volontà. Per questo – e solo per questo numero- eleggiamo Forrest Gump mascotte ufficiale della rubrica. Quanta fatica, invece, dovrà fare l’angelo di seconda classe Clarence Oddbody per conquistare la fiducia del Capo e ottenere le ali. In “La vita è meravigliosa” di Frank Capra, il giovane George Bailey (James Stewart), pur di realizzare i sogni di sua moglie e della sua famiglia, rinuncia alle sue aspirazioni ritirandosi a una vita normale: ma quando l’anziano miliardario Henry Potter intralcerà il suo cammino, George tenterà il suicidio. Solo grazie all’intervento di Clarence, e dopo aver guardato “il mondo senza George”, il protagonista rinuncerà ai suoi propositi e tornerà alla quotidianità. Ancor più ardito – e pieno di buona volontà - è chi, nonostante l’età, gli acciacchi e gli imprevisti, si mette in testa di percorrere a cavallo di un trattore quasi 400 chilometri in sei settimane, per andare a trovare il fratello malato. Basato su un fatto realmente accaduto, “Una storia vera” di David Linch narra di Alvin Straight, un contadino dell’Iowa -privo di patente- che nel 1994 intraprese un viaggio a bordo di un trattore tagliaerba per incontrare il fratello colpito da infarto. Vera anche la vicenda raccontata da Martin Scorsese in “The Aviator” dove l’icona Leonardo Di Caprio veste i panni di Howard Hughes, imprenditore statunitense divenuto celebre nel secolo scorso per i suoi arditi progetti. Figlio di un ricco mecenate, Hughes investì tutto il suo capitale nel cinema e nei suoi avveniristici aerei da trasporto divenendo ben presto immagine decadente dello star system hollywoodiano: eccessi, donne celebri e comportamenti ossessivi lo condussero alla pazzia. George, Alvin e Howard sono dei sognatori disposti a qualsiasi sacrificio pur di realizzare i propri sogni ma tra i grandi vecchi c’è un simpatico – a volte scorbutico- anziano che attraverserà mezzo mondo pur di realizzare il sogno di qualcun altro. Carl Fredricksen è il 78enne protagonista di “Up” decimo lungometraggio animato dei Pixar Animation Studios realizzato in co-produzione con la Walt Disney Pictures. Alla morte della moglie, Carl parte a bordo della sua casa volante e con il giovane scout Russell va alla ricerca delle Cascate Paradiso: qui incontrerà strani animali, un affettuosissimo cane e il mito della sua infanzia, l’esploratore Charles F. Muntz. Tremendamente determinata è anche la piccola Zazie, bimba indisciplinata scomoda e tagliente il cui unico sogno è vedere la metro di Parigi: Raymond Queneau in uno dei suoi più celebri romanzi “Zazie nel metro” descrive il mondo surreale di una bimba che non tollera sentenze, limiti, imposizioni e soprattutto adulti remissivi. Al contrario di Zazie, il quindicenne Christopher Boone, voce narrante di “Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte” di Mark Haddon affronta i suoi demoni con inquietante logicità e, nonostante le sorprendenti rivelazioni, riuscirà a incontrare la madre ritenuta morta.

Attualità

Un Gruppo che cambia

Attualità

notizia 1

di Chiara Filippi

Dopo lunghe e impegnative operazioni finanziarie, il 100% di Manutencoop Facility Management S.p.A. è tornato nelle mani di Manutencoop Società Cooperativa. La conclusione dell’iter è coincisa, inoltre, con la nomina di un nuovo consiglio di amministrazione e la riorganizzazione del management aziendale.

LEGGI

Formazione

Il nostro talent show

Formazione

notizia 2

di Chiara Filippi

Al via un ricco programma di nuovi progetti e iniziative che interesseranno trasversalmente dalla formazione al potenziamento dei canali di selezione passando per eventi e collaborazioni con le università.

LEGGI

Sostenibilità

Al S.Orsola-Malpighi una centrale del futuro
Sostenibilità

notizia 2

di Giancarlo Strocchia

Un intervento del valore di 37,4 milioni di euro, realizzato da Manutencoop Facility Management, ha consentito di dotare una delle principali strutture sanitare della regione, e del paese, di un impianto di trigenerazione energetica.

LEGGI