YouGenio

Scopri YOUGENIO

TUTTINGIRO

Torna più avventuroso che mai anche per l’estate 2019 il progetto “Tuttingiro” ovvero i campi residenziali estivi che il Gruppo Rekeep mette a disposizione gratuitamente in tutta Italia per i figli dei dipendenti con età compresa tra gli 11 ed i 14 anni.

Termine per presentare la domanda di partecipazione: 3 maggio 2019.

Scarica il catalogo dell’edizione 2019

VIDEO

Essere Manutencoop #TRAILER

Persone
Massimo Cirri intervista Claudio Levorato - Essere Manutencoop #TRAILER

PLAY

UN OMAGGIO DOPPIO

leggi la loro storia

gente come noi i nostri veri testimonial
Sei in: webAmbiente / numero 1 - 2014 / Il valore di un futuro “qualificato”

Speciale ragazzi

di Andrea M. Campo

Il valore di un futuro “qualificato”

L’impegno di Manutencoop destinato a garantire una prospettiva di maggiori opportunità per i più giovani prosegue con l’attribuzione di altre 290 borse di studio assegnate ai figli dei dipendenti più meritevoli per un investimento complessivo di 140.000 euro.

Bravi e premiati. Sono i 290 ragazzi che riceveranno le borse di studio messe in palio nell’ambito del progetto “Un futuro di valore”, l’iniziativa di Manutencoop che punta a supportare economicamente, nel percorso di formazione, i figli dei dipendenti del Gruppo attraverso l’assegnazione un contributo economico. Anche quest’anno sono state 290 le borse assegnate ad altrettanti ragazzi: 250 borse di studio, del valore di 400 euro lordi ciascuna, per gli studenti delle scuole superiori e 40, del valore di 1000 euro ciascuna, per gli studenti delle Università pubbliche o private legalmente riconosciute. Per il Gruppo si tratta di un investimento complessivo di 140.000 euro. Unico criterio per l’assegnazione, come al solito, il merito.

Tante le domande di partecipazione pervenute, in costante crescita dall’avvio dell’iniziativa: 390 le richieste per questa edizione (160 in più rispetto a 4 anni fa). Sempre altissimo il numero degli studenti premiati figli di operai, pari a oltre il 74%, mentre i ragazzi premiati con genitori di origine straniera sono oltre il 13%. Abbastanza uniforme la distribuzione geografica: Emilia- Romagna, Lombardia, Marche e Toscana le regioni con il maggior numero di assegnatari.

Significativo il caso di diversi ragazzi (pari all’11% del totale) che quest’anno hanno vinto la borsa di studio per la quarta volta consecutiva: significa che Manutencoop con l’iniziativa “Un futuro di valore” sta concretamente accompagnando e sostenendo i “suoi” studenti nel percorso di studio. Dei 290 destinatari, altri 110 (il 38%) sono alla loro prima borsa, 88 (il 30%) sono alla seconda, mentre 61 (il 21%) sono alla terza borsa assegnata.

SE FOSSE
UN LIBRO...

“Il giovane Holden” (1951)

di Jerome D. Salinger

Il più celebre romanzo di formazione narra delle avventure di Holden Caufield, arrabbiato e insofferente ragazzo che odia la scuola.

Infine, ulteriore dato statistico, interessante: gli studenti universitari sono sempre più bravi, la soglia di accesso alla borsa di studio per l’Università è stata, quest’anno, una media di 27,66. Fuori graduatoria sono, ahimè, rimasti 20 studenti in regola con il piano di studi e con una media compresa tra 26 e 27,65. Lo ricordiamo: i criteri per la partecipazione prevedono una media dei voti pari o superiore a 7 per le superiori (o un voto uguale o superiore a 70/100 per chi supera l’esame di maturità) e, per gli Universitari, il superamento di almeno 2/3 degli esami previsti dal piano di studi individuale e una media dei voti pari o superiore a 26/30 (oppure laurea con votazione pari o superiore a 87/100 o 96/110).

In queste settimane inizierà il “road show” delle premiazioni (i ragazzi vincitori hanno già ricevuto a casa opportuna comunicazione, a fondo pagina è comunque disponibile l’elenco complessivo dei vincitori) che, come negli anni passati, toccherà i principali capoluoghi in cui ha sede il Gruppo: oltre a Bologna, Imola, Ferrara, Modena, Milano, Roma, L’Aquila, Teramo, Venezia e Firenze.

Prima di concludere menzione d’onore per i più bravi di tutti: per le superiori Rosa Coppola, Veronica Laon, Giorgia Berni, Alessandro Buonanno, Marie Gardaya Hollyn, Jessica Lucchini tutti diplomati con 100/100 e Francesco Pio Stelluti che ha ottenuto una media del 9,77. Tra gli Universitari si sono, invece, distinti Alberto Castelli, Ludovica Chianella, Manuela Farruggia, Federica Villani, Manuela Moscarella, Lucia Palmioli, Daniela Epis laureati con 110/110 e Antonietta Cantini che ha ottenuto una media del 29,75. Congratulazioni a tutti e continuate a studiare per le prossime edizioni. Il nuovo bando sarà disponibile sul prossimo numero di Ambiente.

PDF Scarica l'elenco completo dei premiati in formato Acrobat PDF

I nostri testimonial

JESSICA LUCCHINI

Obiettivo affermazione

Jessica Lucchini, tra i vincitori delle borse di studio, alterna studio e lavoro e, per non perdere tempo, pensa ad un impegno nel sociale. “Le borse di studio sono molto importanti: non abbiamo molti riconoscimenti – sottolinea Jessica - e la borsa diventa un grande stimolo e un riconoscimento per tutti i nostri sforzi”.

Continua a leggere l'intervista

 

MARCO TELARA

Performance da poker

Quattro edizioni e quattro borse di studio per Marco Telara, che studia Economia a Pisa, e che con i soldi ricevuti per i meriti scolastici ha anche aiutato la sua famiglia. E ai coetanei consiglia: “Chiunque può prendere la borsa di studio, basta solo impegnarsi e se non va bene bisogna insistere”.

Continua a leggere l'intervista

ALESSANDRO BUONANNO

La borsa di studio ti stimola a fare meglio

Un anno di pausa per Alessandro Buonanno e poi il test di ingresso al Politecnico di Milano. Per lui, diplomatosi con 100/100, il ricordo più bello legato alle borse di studio è la commozione della mamma durante la premiazione: “E per poco anch’io non ho versato qualche lacrima anch’io”

Continua a leggere l'intervista

HOLLYN MARIE GARDAYA

Quegli occhi lucidi di mamma e papà...

Tre borse di studio consecutive per Hollyn Marie Gardaya oggi studentessa di Economia all’Università di Bologna. Sogna  di poter tornare un po’ dai nonni nelle Filippine ma intanto pensa a studiare e con parte dei soldi ricevuti aiuta anche la famiglia: “La prima volta, ero molto emozionata ma mia madre lo era ancora di più”.

Continua a leggere l'intervista

LUCIA PALMIOLI

Anche l’impiegato delle Poste è rimasto meravigliato

Suona la chitarra e all’università di Pisa studia “Scienze per la pace”: Lucia Palmioli con i soldi della borsa di studio si pagherà le spese universitarie. “E’ una iniziativa lodevole – dice – Difficile da trovare”. E infatti anche all’Ufficio postale…

Continua a leggere l'intervista

FEDERICA VILLANI

Un ingegnere da 110 e lode

“Vincere è gratificante e ci tenevo particolarmente” dice Federica Villani, ora assegnista di ricerca presso la Facoltà di Ingegneria di Bologna dopo una tesi in nanoelettronica. I 1000 euro vinti saranno utili per proseguire gli studi all’estero: “Dovrò viaggiare perché in Italia è difficile fare ricerca”.

Continua a leggere l'intervista

Speciale Tour 80 anni

Orgogliosi al traguardo

Speciale Tour 80 anni

notizia 1

di Chiara Filippi

A Bologna la tappa finale del tour itinerante “Siedi, Leggi e Viaggia! La Biblioteca di Rekeep”, ha trovato spazio nel cuore della città e della zona universitaria: il Foyer del Teatro Comunale. Dal 13 al 18 novembre la Biblioteca è stata ogni giorno animata da letture dei volumi e presentazioni di libri con alcuni importanti giornalisti e scrittori italiani, attirando un pubblico numerosissimo. Non sono mancati anche due appuntamenti legati particolarmente alla città di Bologna.

LEGGI

Speciale Tour 80 anni

Ottant'anni, ma non li dimostra
Speciale Tour 80 anni

notizia 2

di Giancarlo Strocchia

Si sa, il bon ton prevede che chiedere l’età ad una signora, soprattutto se non più giovanissima, risulti sconveniente. Ma in questo caso il dato anagrafico è utile per comprendere quanta strada, quante vicissitudini ma anche quante vittorie prima la “Cooperativa per le manovalanze ferroviarie”, poi la Manutencoop società cooperativa e Manutencoop Facility Management, e oggi Rekeep, hanno raccolto e superato nel lungo corso della propria storia imprenditoriale.

LEGGI

Speciale Tour 80 anni

Una grande festa italiana
Speciale Tour 80 anni

notizia 2

di Chiara Filippi

Ieri Manutencoop, oggi Rekeep, ma senza abbandonare l’attenzione alle persone e alla loro crescita. Per festeggiare i suoi 80 anni l’azienda ha deciso di girare l’Italia presentando la propria nuova identità ma anche sottolineando l’importanza che riveste la cultura dell’integrazione attraverso l’iniziativa “Siedi, Leggi e Viaggia! La Biblioteca di Rekeep” che ha portato in alcune grandi città oltre 3.000 opere narrative donate alle biblioteche cittadine.

LEGGI