VIDEO

Essere Manutencoop #TRAILER

Persone
Massimo Cirri intervista Claudio Levorato - Essere Manutencoop #TRAILER

PLAY

PRONTI A RIPARTIRE

leggi la loro storia

Gente come noi i nostri veri testimonial
Sei in: webAmbiente / numero 1 - 2009 / Attività di Gruppo / Un'estate in Polonia

manutencoop Noi

Un' estate in polonia

Su segnalazione di un collega volentieri presentiamo un breve riassunto del libro Quell’estate a Zawrocie (Edizioni Del Gorgo) di Hanna Kowaleska. Quest’opera si inserisce nel filone della cosiddetta letteratura “minore”, quella meno pubblicizzata ma che non di rado si distingue per originalità e stile. L’autrice è nata in Polonia nel 1960 e si è aggiudicata con questo volume, pubblicato nel 1997, il premio come miglior romanzo dell’anno nel suo paese. Il libro è distribuito al prezzo di 11 euro anche attraverso il sito www.edizionidelgorgo.it

Volendo si può acquistare presso il Servizio Responsabilità Sociale e Comunicazione di Gruppo, tel. 051-3515536, con lo sconto di 1 euro.

La storia

Matylda riceve in eredità dalla nonna Aleksandra, una vecchietta dall’apparenza piuttosto arcigna, la bella tenuta di famiglia di Zawrocie. Sembra la casa del demonio, e Matylda si chiede se ereditarla non sia stata più una maledizione che una fortuna.

Nonna Aleksandra aveva visto la nipote una volta sola, in occasione di una festa familiare, dove era accaduto un fatto grottesco che aveva riempito di malumore tutti gli invitati. Ma nonostante questo, aveva destinato a lei, fra i figli e i nipoti, l’unica cosa che possedeva e che le era cara, causando il disappunto del resto della parentela.

Parte così il racconto che Matylda svolge attraverso la scrittura di una lunga lettera indirizzata alla nonna. Va così tratteggiandosi la storia di una famiglia polacca dopo la fine del comunismo. Fra vecchi rancori e odi neanche tanto sopiti, cose non dette, questioni irrisolte e qualche cenno di affetto che stenta ad emergere, tutti si domandano Perché proprio lei? In fondo – dicono – per il suo stile, il suo carattere, il suo modo di intendere la vita, è la meno meritevole, la meno adatta ad ereditare Zawrocie.

Se lo chiede anche Matylda che, nonostante il suo distacco dalle cose materiali e dalla vita comoda, prende seriamente questa eredità; va ad abitarci per tutta l’estate e attraverso un diario ritrovato sullo scrittoio dello studio e la presenza ravvicinata di alcuni personaggi, tenta di conoscere meglio sua nonna e la sua storia. E pezzo dopo pezzo, raggiungerà un epilogo inatteso.

Attualità

Un Gruppo sempre più internazionale
Attualità

notizia 1

di Chiara Filippi

Il 2020 e i primi mesi del 2021 si sono rivelati soddisfacenti in termini economici per rekeep. Prosegue la crescita all’estero che rimane il principale obiettivo anche in futuro.

LEGGI

Crescono in Rete i “fan” di Rekeep
Social

notizia 2

a cura della Redazione

Sembrava una sfida complessa ma si è trasformata in una bella scommessa vinta. Parliamo dell’apertura e dello sviluppo dei canali social di Rekeep e della diffusione di storie e post che raccontano le attività aziendali e l’impegno di ogni singolo operatore, anche e soprattutto in questo periodo di emergenza sanitaria.

LEGGI

Sostenibilità

Un Bilancio “straordinario”
Sostenibilità

notizia 2

di Giancarlo Strocchia e Sara Ghedini

L’insorgenza della pandemia ha inciso inevitabilmente su tutti i processi aziendali, anche quelli che investono la sostenibilità. Il nuovo Bilancio di sostenibilità 2020 del Gruppo Rekeep ne rende conto ma, allo stesso tempo, descrive i grandi passi avanti compiuti in base agli obiettivi.

LEGGI