YouGenio

Scopri YOUGENIO

VIDEO

Essere Manutencoop #TRAILER

Persone
Massimo Cirri intervista Claudio Levorato - Essere Manutencoop #TRAILER

PLAY

PRONTI A RIPARTIRE

leggi la loro storia

Gente come noi i nostri veri testimonial
Sei in: webAmbiente / numero 1 - 2009 / Che donne / Finestra sul mondo

CHE DONNE

Trovati in rete

Il sari Finestra sul mondo

Finestra sul mondo è un viaggio in luoghi lontani ma anche poco distanti da noi. Un viaggio, accessibile a tutti, che ci porterà in ogni numero di Ambiente ad approfondire, attraverso ricette, musica, modi di vestire e curiosità, culture e paesi del mondo.

Il sari è il classico abito femminile indiano, solitamente ricamato in fili d’argento e oro, sempre molto colorato. E’ una grande pezza di stoffa in seta o cotone lunga 5 metri e mezzo, alta da 1 metro a 1 metro e mezzo. Si regge in vita, infilando il bordo superiore nella cintura della sottogonna, poi passata sulle gambe, quindi sul dorso. Di qui viene morbidamente drappeggiata dalla vita al seno e da destra a sinistra.

.
foto

Le donne indiane lo ritengono l’indumento più comodo in assoluto: con il sari guidano, lavorano e fanno addirittura sport. Garantisce sempre una buona protezione dal sole, dal vento e dall’umidità; è facile da lavare e da stirare, e dona alla persona un’eleganza naturale. Sono questi i motivi per cui il sari è riuscito a sopravvivere anche nella nostra epoca.

Componenti fondamentali nella creazione del sari sono i tessuti particolari, gli accostamenti dei colori e le variazioni degli abbinamenti, i disegni sia sulla pezza intera che sulla bordura laterale. In ogni paese dell’India il sari ha le sue caratteristiche: nei colori ma soprattutto nei ricami, ed esiste in ogni lingua indiana un vocabolario particolare per definire le caratteristiche della sua creazione. Inoltre ogni tipo di sari ha una sua funzione: per sbrigare le faccende domestiche (di cotone o seta stampata) , per una riunione (ricamato in broccato), e quelli riservati alle cerimonie (di seta cruda). I più preziosi sono quelli di Varanasi, Kanchipuram e Bangalore, che con i loro favolosi ricami, ricordano i mosaici di Bisanzio.

 

Speciale Coronavirus

Per Rekeep una prova senza precedenti
Speciale Coronavirus

notizia 1

di Chiara Filippi

Fuori e dentro le Aziende del Gruppo il periodo di crisi sanitaria ha richiesto, da un giorno all’altro, cambiamenti e interventi speciali per garantire, da un lato, servizi sempre più impellenti e specifici ai Clienti in ambito sanitario, 7 giorni su 7, e sul versante interno la necessaria protezione per scongiurare possibili contagi.

LEGGI

Speciale Coronavirus

“Grazie” su tutti i giornali
Speciale Coronavirus

notizia 2

di Giancarlo Strocchia

Con una pagina pubblicata sulle principali testate giornalistiche italiane il Gruppo Rekeep ha voluto esprimere il proprio ringraziamento per tutti quei lavoratori che, nonostante paura e difficoltà hanno garantito sicurezza, igiene e protezione a chi, nel mezzo della crisi sanitaria, era in prima linea per assicurare la guarigione dei malati e la salute di tutti noi.

LEGGI

Welfare Aziendale

Borse di studio, le emozioni dei vincitori
Welfare Aziendale

notizia 2

di Redazione

Non possiamo applaudirli e festeggiarli come avremmo voluto ma vogliamo far sentire le loro voci. Le voci dei nostri 291 studenti bravissimi che in tutta Italia hanno ricevuto le borse di studio, dal valore complessivo di 170mila euro, dedicate da Rekeep ai figli dei dipendenti grazie all’iniziativa “Un futuro di valore”.

LEGGI