YouGenio

Scopri YOUGENIO

VIDEO

Essere Manutencoop #TRAILER

Persone
Massimo Cirri intervista Claudio Levorato - Essere Manutencoop #TRAILER

PLAY

Festività 2016

Gruppo
Festività 2016
Gli auguri dei vertici del Gruppo Manutencoop PLAY

Bilancio Sociale 2014

Eventi
Presentazione Bilancio Sociale 2014

PLAY

SU IL SIPARIO SU REKEEP

leggi la loro storia

gente come noi i nostri veri testimonial
Sei in: webAmbiente / numero 3 - 2011 / E gli immobili diventano green

Risparmio energetico

di Chiara Filippi

E gli immobili diventano green

Grazie ad interventi mirati e soluzioni innovative tutti gli edifici possono trasformarsi in “produttori” di valore grazie ai minori costi derivanti dai bassi consumi di energia. Manutencoop può assicurare, a 360°, l’intero progetto di riqualificazione energetica dell’immobile, grazie alle sue competenze trasversali. Questa è la nuova frontiera del facility management.

Se è vero che “l’energia più pulita è quella che non consumiamo” allora il Facility Management può dare una bella spinta all’Europa in corsa verso il traguardo del 2020: anno in cui l’Unione Europea si è data l’obiettivo di ottenere una riduzione del 20% dei gas ad effetto serra e dei consumi energetici. Come lo spiega Maurizio Bottaini, responsabile della Direzione Servizi Specialistici e da tempo impegnato a “confezionare” un’offerta di servizi focalizzata proprio sul risparmio energetico.

“Per certi versi non si tratta di niente di nuovo – spiega Bottaini – è il punto di vista però che cambia: si tratta di focalizzare la nostra attenzione su quanto le attività che sappiamo fare, e fare al meglio, possano, nel loro insieme, concorrere ad una riduzione dei consumi”. Due gli assunti fondamentali: gli edifici, oggetto dei servizi di facility, sono dei gran “consumatori” di energia e, secondo assunto, sono degli “oggetti” complessi. Sono fatti di tante componenti: l’involucro, gli impianti elettrici, termici, idraulici, meccanici, hanno un particolare destinazione d’uso e una conseguente organizzazione degli spazi.

“rispetto a possibili competitors abbiamo il vantaggio di avere ‘in casa’ tutte le competenze per proporre soluzioni che considerano l’edificio nel suo complesso”

“È agendo su tutto il complesso di questi elementi che si può rendere un immobile sensibilmente meno energivoro – prosegue Bottaini – Per farlo però bisogna saper bilanciare sapientemente gli interventi, in termini di costi e benefici, ed avere competenze trasversali. Esattamente quelle che ha e deve avere un’impresa che opera nel facility management per gestire e far funzionare nel quotidiano interi complessi immobiliari”.

Facciamo un esempio: è chiaro che se sostituisco una vecchia centrale termica con una di ultima generazione produco efficienza. Ma posso produrne ancora di più coibentando meglio l’edificio per evitare dispersioni. E posso ridurre ulteriormente i miei consumi intervenendo anche sull’impianto elettrico, ad esempio, sostituendo i corpi illuminanti. Poi posso dedicarmi agli impianti di sollevamento, o ancora agire con la leva dello space planning, ad esempio studiare destinazioni d’uso degli ambienti in modo da sfruttare al meglio l’illuminazione naturale. A tutto questo si possono poi aggiungere l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili, l’introduzione di sistemi di Building Energy Management System ovvero sistemi di gestione e coordinamento degli impianti.

In altre parole il Gruppo Manutencoop può proporsi non solo come gestore di un insieme articolato di servizi ma anche affiancare il cliente per fare in modo che il suo immobile consumi meno. Ed è qui, per dirla come Bottaini, “la nuova frontiera del facility management”. “Le due cose vanno di pari passo. Manutencoop si proporrà sempre di più non solo come facility manager, ovvero gestore dei servizi, ma anche come project manager dell’efficentamento energetico dell’edificio ovvero dell’analisi, della progettazione e della realizzazione degli interventi di riqualificazione necessari al miglioramento delle prestazioni energetiche. Con reciproci benefici sia per Manutencoop che per il cliente”. La formula è semplice: io ho le competenze per dirti, analizzando il tuo edificio, perché consuma così tanto e cosa puoi fare per consumare meno. Posso anche realizzare tutti gli interventi necessari che ti ho suggerito. Ma non solo: se stabiliamo un canone annuo e tu mi affidi per un periodo consono la gestione dell’edificio oggetto di intervento, ti garantisco anche che ti ripagherò l’investimento necessario alla riqualificazione esclusivamente grazie ai minori consumi che i miei interventi assicureranno. Insomma, in una ipotesi estrema, un cliente può vedere il suo palazzo trasformato in un edificio a basso consumo senza “sborsare” un euro, solo il canone per il mio servizio di gestione e manutenzione.

“In sostanza – spiega Bottaini – l’efficienza energetica produce un risparmio che costituisce il capitale necessario al finanziamento degli interventi”. “Rispetto a possibili competitors poi noi abbiamo un vantaggio in più – aggiunge Bottaini – abbiamo davvero “in casa” tutte le competenze per proporre soluzioni che considerano l’edificio nel suo complesso, da ogni punto di vista, non solo, come spesso accade da quello impiantistico. Possiamo contare, infatti, sulle competenze operative di Manutencoop Facility Management per quanto riguarda gestione calore, servizi tecnico-manutentivi e impiantistica in genere ma anche sulle società specialistiche controllate: Maco per le opere edili, Smail S.p.A. e la sua partecipata Serena S.r.l. per l’illuminazione esterna e interna. Mia S.p.A. per gli impianti di elevazione e il Gruppo Sicura per sicurezza ed antincendio. Sappiamo fare tutti questi servizi ma soprattutto, proprio perché questi sono i nostri mestieri, sappiamo proporre le migliori soluzioni, in termini economici e qualitativi utili al benessere energetico e ambientale dell’immobile”.

Con benefici quantificabili puntualmente: “Ovviamente un beneficio è sicuramente una migliore classificazione energetica dell’edificio – conclude Bottaini – ma possiamo anche garantire, a seconda dell’investimento effettuato, un riduzione della spesa energetica variabile tra il 10% e il 60%. A questo si aggiungono sicuramente una rivalutazione del valore dell’immobile e rendimenti più elevati delle locazioni”. Tutto questo in un immobile “rimesso a nuovo” e quindi meglio vivibile, con un maggior comfort termico e luminoso e anche un miglior “appeal” commerciale. Soprattutto sostenibile dal punto di vista energetico ed ambientale.

Welfare aziendale

L’estate ha il segno del divertimento
Welfare aziendale

notizia 1

a cura della Redazione

I centri estivi promossi da Manutencoop hanno attratto anche lo scorso anno un piccolo contingente di quasi 300 bambini e ragazzi, figli dei dipendenti delle società del gruppo, che hanno così condiviso l’esperienza di trascorrere insieme momenti di svago.

LEGGI

Attualità

Un Gruppo che cambia

Attualità

notizia 2

di Chiara Filippi

Dopo lunghe e impegnative operazioni finanziarie, il 100% di Manutencoop Facility Management S.p.A. è tornato nelle mani di Manutencoop Società Cooperativa. La conclusione dell’iter è coincisa, inoltre, con la nomina di un nuovo consiglio di amministrazione e la riorganizzazione del management aziendale.

LEGGI

Sostenibilità

Al S.Orsola-Malpighi una centrale del futuro
Sostenibilità

notizia 2

di Giancarlo Strocchia

Un intervento del valore di 37,4 milioni di euro, realizzato da Manutencoop Facility Management, ha consentito di dotare una delle principali strutture sanitare della regione, e del paese, di un impianto di trigenerazione energetica.

LEGGI