VIDEO

Essere Manutencoop #TRAILER

Persone
Massimo Cirri intervista Claudio Levorato - Essere Manutencoop #TRAILER

PLAY

PRONTI A RIPARTIRE

leggi la loro storia

Gente come noi i nostri veri testimonial
Sei in: webAmbiente / numero 3 - 2011 / Dottor Watt e i segreti dell'energia

Ecocalendario 2012

traduzione: eng | عربي

a cura di Achab Group

Dottor Watt e i segreti dell'energia

Poche, semplici regole possono consentire ad ognuno di noi di ridurre drasticamente i consumi di energia, una ricchezza che non possiamo permetterci di sprecare.  Insieme al dottor watt scopriamo dove, come e quando poter intervenire per evitare inutili dispersioni e vivere in un mondo più sostenibile

Siamo talmente abituati ad utilizzare l’energia in tutte le sue forme da considerarla un fatto normale, scontato, naturale. Però non è così! Nella storia dell’umanità l’energia ha rappresentato, per millenni, la capacità di produrre lavoro attraverso la forza muscolare e, molto più tardi, dall’abilità di controllare il fuoco.
Solo a metà dell’800 la capacità di utilizzare il vapore ha permesso un salto nella scala dell’utilizzo dell’energia, rendendola disponibile in quantità sempre maggiore per sviluppare lavori di grande fatica. Poi, a seguire, la scoperta del petrolio, dei suoi derivati e dell’energia elettrica, hanno prodotto un cambiamento prima tecnologico e poi culturale che ha portato, in meno di 200 anni, a considerare la disponibilità di energia come un fatto “naturale”.
La diamo per scontata e purtroppo abbiamo perso la comprensione del suo valore e dei suoi segreti. Mentre dal punto di vista tecnologico siamo in grado di comprendere i meccanismi fisici e chimici che regolano la produzione, la trasformazione, il trasporto e l’utilizzo dell’energia, dal punto di vista strettamente culturale ci è sfuggito il principio fondamentale che ne può regolare il corretto utilizzo.
Il segreto che il Dottor Watt, Spinetta e la sua famiglia provano a svelare nell’ecocalendario è, come spesso capita con molti segreti, più semplice di quanto si possa pensare: la principale fonte di energia che ognuno di noi può controllare è quella che possiamo risparmiare, evitando di sprecarla inutilmente. Oggi, abituati per decenni ad avere una disponibilità d’energia maggiore rispetto a quanta ce ne servisse, fino a qualche anno fa anche ad un prezzo contenuto, ci siamo resi finalmente conto che il vero segreto da riscoprire è la capacità di non sprecarla. L’energia che ogni giorno utilizziamo, e che in buona parte potremmo risparmiare, è presente nella nostra vita in tante forme.

Sotto forma di calore, per scaldare le nostre case, ne utilizziamo circa un 30% che, con semplici accorgimenti, potremmo ridurre.

Sotto forma di elettricità, per far lavorare tante apparecchiature che abbiamo in casa, spesso poco efficienti e che potremmo usare in modo più intelligente. Basti pensare a quanta energia sprechiamo per elettrodomestici mantenuti in stand by 24 ore al giorno.

ACHAB GROUP

Achab Group, rete nazionale di comunicazione ambientale, è presente in tutta Italia dal 1999, si occupa di ambiente e sostenibilità realizzando progetti per ridurre la produzione di rifiuti, riciclare di più, migliorare l’efficienza energetica, promuovere la mobilità sostenibile, risparmiare e tutelare le risorse idriche. Per saperne di più sui progetti di Achab Group visita il sito www.achabgroup.it.

Sotto forma di benzina per muoverci, senza pensare che più dell’80% del valore energetico del carburante viene disperso in calore dai motori termici delle nostre auto, e che il tragitto medio in città è inferiore ai due chilometri e potrebbe essere fatto in modo più efficiente e salutare in bicicletta.

Sotto forma di rifiuti, che possiamo riciclare, recuperando il capitale energetico che contengono grazie ai processi di recupero, che solitamente richiedono meno energia che produrre gli stessi prodotti partendo da materie prime vergini.

Il Dottor Watt descrive con 12 esempi come possiamo, con poca fatica e un po’ di attenzione, ridurre i nostri sprechi e migliorare l’efficienza energetica, un segreto importante da comprendere e da mettere in pratica.

SCARICA L'ECOCALENDARIO 2012

 

Sostenibilità

Un Bilancio “straordinario”
Sostenibilità

notizia 1

di Giancarlo Strocchia e Sara Ghedini

L’insorgenza della pandemia ha inciso inevitabilmente su tutti i processi aziendali, anche quelli che investono la sostenibilità. Il nuovo Bilancio di sostenibilità 2020 del Gruppo Rekeep ne rende conto ma, allo stesso tempo, descrive i grandi passi avanti compiuti in base agli obiettivi.

LEGGI

Attualità

Un Gruppo sempre più internazionale
Attualità

notizia 2

di Chiara Filippi

Il 2020 e i primi mesi del 2021 si sono rivelati soddisfacenti in termini economici per rekeep. Prosegue la crescita all’estero che rimane il principale obiettivo anche in futuro.

LEGGI

Crescono in Rete i “fan” di Rekeep
Social

notizia 2

a cura della Redazione

Sembrava una sfida complessa ma si è trasformata in una bella scommessa vinta. Parliamo dell’apertura e dello sviluppo dei canali social di Rekeep e della diffusione di storie e post che raccontano le attività aziendali e l’impegno di ogni singolo operatore, anche e soprattutto in questo periodo di emergenza sanitaria.

LEGGI