YouGenio

Scopri YOUGENIO

TUTTINGIRO

Torna più avventuroso che mai anche per l’estate 2019 il progetto “Tuttingiro” ovvero i campi residenziali estivi che il Gruppo Rekeep mette a disposizione gratuitamente in tutta Italia per i figli dei dipendenti con età compresa tra gli 11 ed i 14 anni.

Termine per presentare la domanda di partecipazione: 3 maggio 2019.

Scarica il catalogo dell’edizione 2019

VIDEO

Essere Manutencoop #TRAILER

Persone
Massimo Cirri intervista Claudio Levorato - Essere Manutencoop #TRAILER

PLAY

UN OMAGGIO DOPPIO

leggi la loro storia

gente come noi i nostri veri testimonial
Sei in: webAmbiente / numero 1 - 2009 / Uno Smail che illumina, intervista a Roberto Paini

Levorato

traduzione: eng | عربي

di Chiara Filippi

Uno “Smail” che illumina

Un nome che suggerisce energia. La nuova società del Gruppo MFM non si limiterà a garantire servizi di illuminazione pubblica ma proporrà soluzioni in linea con i principi del risparmio e dello sviluppo sostenibile. E per il 2009 le prospettive di sviluppo potrebbero essere interessanti. A raccontarcelo è l’Amministratore delegato Roberto Paini.

Una volta c’era il ”lampionaio” al tramonto e all’alba, scala sulla spalla, girava per la vie ad accendere e spegnere, uno ad uno, tutti i lampioni. Oggi che i “corpi illuminanti” sono regolati da “interruttori crepuscolari” e “telecontrollati”, a dare luce alle città ci pensa Smail, la nuova impresa del Gruppo Manutencoop dedicata ai servizi per la pubblica illuminazione. E il “lampionaio” del nuovo millennio è Roberto Paini, amministratore delegato della società. 52 anni, da quasi 20 “colonna portante” di Manutencoop nella divisione Servizi integrati prima, a capo dell’Area Adriatica e dell’Area Sud poi, si è lanciato nella nuova avventura con l’entusiasmo e la grinta di sempre.

Sappiamo che “illuminerete le città”, ma più precisamente quale sarà l’attività caratterizzante di Smail?

Quello che si definisce il “core business” dell’azienda sarà esattamente la pubblica illuminazione, sia in termini di gestione degli impianti e fornitura dell’energia elettrica, sia per quanto riguarda lo sviluppo e la riqualificazione degli impianti stessi. Vogliamo essere un partner di riferimento per le Pubbliche amministrazioni, il nostro principale target commerciale, per tutto quanto concerne l’ambito della gestione dell’energia elettrica.

Roberto Paini

Amministratore Delegato Smail S.p.a.

Dalla semplice sostituzione della lampadina ai progetti per il risparmio energetico insomma…

Esattamente. E vorremmo caratterizzarci proprio per la nostra capacità di proporre soluzioni sostenibili sia dal punto di vista ambientale-energetico, sia da quello economico. In pochi altri settori, il risparmio economico è direttamente legato alla riqualificazione impiantistica e ad una, conseguente, maggiore sostenibilità ambientale, come nel settore dell’energia elettrica.

Anche MFM si occupa di gestione e manutenzione di impianti elettrici, anche per Enti Pubblici, non farete mica concorrenza alla capogruppo?

Certo che no. Noi siamo focalizzati principalmente sull’illuminazione, per così dire, “outdoor” e su quella “indoor” per grandi complessi immobiliari che richiedono interventi finalizzati al risparmio energetico. Qualora nell’ambito dei rapporti che instaureremo con il cliente si evidenzieranno bisogni o opportunità di business per altre società del Gruppo attiveremo le necessarie sinergie. Sinergie e integrazioni che sono sempre state un punto di forza dell’offerta Manutencoop.

Quali obiettivi vi date nel medio periodo? Opererete in tutta Italia? Il budget 2009 ha numeri estremamente ambiziosi, del resto se così non fosse equivarrebbe a mero rendiconto di situazioni esistenti. Per il prossimo quadriennio prevediamo, poi, una crescita decisa sia dal punto di vista del fatturato che dell’organizzazione. Contiamo, in larga parte, di erogare direttamente i servizi perciò la crescita organizzativa e il numero dei dipendenti saranno strettamente correlati alla crescita del business. Puntiamo ad acquisire clienti in tutta Italia, laddove si presenteranno opportunità. Per il momento stiamo guardando con attenzione principalmente all’Emilia Romagna, all’area di Roma, all’Abruzzo e alla Sicilia.

Speciale Tour 80 anni

Una grande festa italiana
Speciale Tour 80 anni

notizia 1

di Chiara Filippi

Ieri Manutencoop, oggi Rekeep, ma senza abbandonare l’attenzione alle persone e alla loro crescita. Per festeggiare i suoi 80 anni l’azienda ha deciso di girare l’Italia presentando la propria nuova identità ma anche sottolineando l’importanza che riveste la cultura dell’integrazione attraverso l’iniziativa “Siedi, Leggi e Viaggia! La Biblioteca di Rekeep” che ha portato in alcune grandi città oltre 3.000 opere narrative donate alle biblioteche cittadine.

LEGGI

Speciale Tour 80 anni

Orgogliosi al traguardo

Speciale Tour 80 anni

notizia 2

di Chiara Filippi

A Bologna la tappa finale del tour itinerante “Siedi, Leggi e Viaggia! La Biblioteca di Rekeep”, ha trovato spazio nel cuore della città e della zona universitaria: il Foyer del Teatro Comunale. Dal 13 al 18 novembre la Biblioteca è stata ogni giorno animata da letture dei volumi e presentazioni di libri con alcuni importanti giornalisti e scrittori italiani, attirando un pubblico numerosissimo. Non sono mancati anche due appuntamenti legati particolarmente alla città di Bologna.

LEGGI

Speciale Tour 80 anni

Ottant'anni, ma non li dimostra
Speciale Tour 80 anni

notizia 2

di Giancarlo Strocchia

Si sa, il bon ton prevede che chiedere l’età ad una signora, soprattutto se non più giovanissima, risulti sconveniente. Ma in questo caso il dato anagrafico è utile per comprendere quanta strada, quante vicissitudini ma anche quante vittorie prima la “Cooperativa per le manovalanze ferroviarie”, poi la Manutencoop società cooperativa e Manutencoop Facility Management, e oggi Rekeep, hanno raccolto e superato nel lungo corso della propria storia imprenditoriale.

LEGGI