YouGenio

Scopri YOUGENIO

VIDEO

Essere Manutencoop #TRAILER

Persone
Massimo Cirri intervista Claudio Levorato - Essere Manutencoop #TRAILER

PLAY

PRONTI A RIPARTIRE

leggi la loro storia

Gente come noi i nostri veri testimonial
Sei in: webAmbiente / numero 2 - 2019 / Il bancone del bar

IL BANCONE DEL BAR

Cirri Massimo

di MASSIMO CIRRI
biografia

due sorsi di confidenze
In Fondo, in Fondo, prima la salute!

 

- Che ti succede? Perché quella faccia? E perché stai seduto tutto storto? Stai attorcigliato su questo sgabello del bar come un boa costrittore alla sua preda
- E’ che ho mal di schiena...
- Forte?
- Un po’.
- Medio?
- Un po’.
- Un po’ medio o un po’ forte?
- Ma come faccio a saperlo? Mi fa male. Un po’. Non troppo ma neanche poco. Mi fa male abbastanza. Ti va bene abbastanza?
- Abbastanza mi va bene. Ma il problema è un altro. Tu della tua salute quanto te ne occupi: poco? Un po’? Un po’ troppo poco? Abbastanza?
- Me ne occupo. Adesso. Domani o dopodomani, se non mi passa, vado dal medico.
- Potevi andarci prima.
- Prima di star male?
- Esatto.
- Andare dal medico prima di star male è come andare dal gommista prima di aver forato. Se ci vai il gommista ti caccia con il cric.
- Ma per controllare la pressione delle gomme, dal gommista o al distributore, tu ci vai? -Certo. Ci mancherebbe. Se la pressione dei pneumatici è a posto consumi meno, la macchina è più sicura, tu guidi meglio e sei più tranquillo.
- Giusto. Aver cura dell’auto è importante. E fai anche i tagliandi, vero?
- Certo, sempre. Regolarità spettacolare: ogni anno o ogni 20mila chilometri. E solo in officina autorizzata.
- E prenoti?
- Prenoto online sul sito dell’officina. Scelgo giorno e ora, clicco. Prendo appuntamento. Tre minuti: fatto.
- Quindi per portare la macchina in officina non serve che sia guasta?
- Certo che no. Anzi: se non ce la porti regolarmente, se non fai il tagliando finisce che si guasta di sicuro.
- E per la tua di pressione? E un controllo per sapere come stai? Una visita ogni tanto? A scadenza regolare, come per la macchina, sarebbe anche meglio. Si chiama check-up ma tu pensalo come un tagliando.
- Devo farmi controllare le gomme? Già che ci sono guardiamo anche il livello di acqua e olio? Non sono mica un diesel, io.
- Però hai la pressione alta.
- Un po’, si. E’ una cosa di famiglia. Niente di che. Ce l’aveva anche mio padre. Devo stare attento al sale e agli affettati.
- E perché non ti controlli? -Perché, perché... Per pigrizia, perché costa, perché devi andare dal medico, prendere appuntamento, ritornare, aspettare. Perché è complicato...
- Per l’auto è più semplice?
- Per l’auto c’è tutto un sistema che funziona.
- Giusto. Però sono quasi tre anni che c’è l’assistenza sanitaria integrativa per tutti quelli che lavorano in Rekeep. E funziona. Lo sai?
- Ma si... No...Ho letto qualcosa. Ma è complicato. Devi registrarti...
- Devi registrarti sul sito. Fondoasim.it
- Senza www?
- Anche con il www. E’ uguale: www.fondoasim. it o fondoasim.it senza www.
- Che cos’è?
- Il www?
- No. Questo Fondo Asim
- E’ il Fondo di assistenza sanitaria integrativa per le imprese come le nostre. Quelle che fanno servizi di pulizia, servizi integrati. Le Multiservizi.
- OK, mi registro. E’ complicato?
- Servono i tuoi dati, il codice fiscale e il codice fiscale dell’azienda.
- E poi?
- E poi ti arriva una mail di conferma, ci clicchi sopra, te ne arriva un’altra con la password.
- Come quando ho registrato l’auto sul sito dell’officina?
- Uguale.
- E poi?
- E poi hai un assistenza sanitaria gratuita.
- Tipo?
- Tipo che puoi fare un check-up cardiovascolare completo una volta all’anno... -Una volta all’anno? Come il tagliando dell’auto.
- Esatto.
- E se faccio più di 20mila chilometri?
- A piedi? Tu sei uno che prende l’auto anche per andare in bagno. Comunque no: il chilometraggio, nei check-up sanitari, non è previsto. Però c’è anche l’elettrocardiogramma.
- Quello all’auto non me lo fanno. Secondo te dovrei chiederlo?
- Non credo.
- E poi?
- E poi hai il rimborso dei ticket del Servizio Sanitario Nazionale. E poi c’è una seduta di igiene dentale gratuita, e poi puoi chiedere 300 euro per un impianto dentale. E se ti capita un problema di salute grosso e finisci in ospedale c’è il contributo di 40 euro per ogni giorno che sei ricoverato.
- Ma se devo stare ricoverato in ospedale quelli del Fondo Asim mi danno un altro corpo per andare in giro finché il mio non è stato aggiustato?
- Come l’auto sostitutiva che ti danno in officina?
- Quella.
- Credo di no. Ma sul sito c’è una guida. La scarichi e leggi. Per esempio: se aspetti un bambino puoi fare gratis ecografie, amniocentesi e visite. E ci sono pacchetti per la prevenzione delle malattie oncologiche...
- A proposito di pacchetti: non è che poi spunta fuori qualcosa da pagare? Il rischio “Pacco” c’è sempre...
- No. Il Fondo, per il lavoratore, è tutto gratuito. Bisogna solo vincere un po’ di pigrizia, verificare le prestazioni previste ed iscriversi. Non è complicato.
- Se lo dici tu.
- Se quando ti parlo, invece di digitare sullo smartphone mi stessi ad ascoltare...
- Chi? Io?
- Tu.
- Ecco... Un attimo... Fatto.
- Fatto cosa?
- Iscritto al fondo Asim. Inseriti dati, ricevuta mail, ricevuto username e password. Inseriti. Sono dentro. Registrato. Fatto. Adesso prenoto una visita in un centro convenzionato, così non anticipo nulla...
- Che velocità.
- Visto. C’è posto domani, pomeriggio. Confermo... Fatto.
- Domani pomeriggio?
- Si.
- Ma non avevi appuntamento per il tagliando della macchina?
- La salute è più importante.
- Vero.
- Me la porteresti tu la macchina in officina? Gli ricordi della pressione, le gomme?

Welfare Aziendale

Borse di studio, le emozioni dei vincitori
Welfare Aziendale

notizia 1

di Redazione

Non possiamo applaudirli e festeggiarli come avremmo voluto ma vogliamo far sentire le loro voci. Le voci dei nostri 291 studenti bravissimi che in tutta Italia hanno ricevuto le borse di studio, dal valore complessivo di 170mila euro, dedicate da Rekeep ai figli dei dipendenti grazie all’iniziativa “Un futuro di valore”.

LEGGI

Speciale Coronavirus

“Grazie” su tutti i giornali
Speciale Coronavirus

notizia 2

di Giancarlo Strocchia

Con una pagina pubblicata sulle principali testate giornalistiche italiane il Gruppo Rekeep ha voluto esprimere il proprio ringraziamento per tutti quei lavoratori che, nonostante paura e difficoltà hanno garantito sicurezza, igiene e protezione a chi, nel mezzo della crisi sanitaria, era in prima linea per assicurare la guarigione dei malati e la salute di tutti noi.

LEGGI

Speciale Coronavirus

Orgogliosi di noi
Speciale Coronavirus

notizia 2

di Claudio Levorato

Abbiamo dimostrato di essere una grande Azienda, grande non solo nei numeri ma anche per la capacità di gettare sempre il nostro (grande) cuore oltre gli ostacoli.

LEGGI