YouGenio

Scopri YOUGENIO

VIDEO

Essere Manutencoop #TRAILER

Persone
Massimo Cirri intervista Claudio Levorato - Essere Manutencoop #TRAILER

PLAY

PRONTI A RIPARTIRE

leggi la loro storia

Gente come noi i nostri veri testimonial
Sei in: webAmbiente / numero 2 - 2019 / Efficienza energetica per l’ospedale di San Benedetto del Tronto

Attualità

di Chiara Filippi

traduzione: eng | عربي

Efficienza energetica per l’ospedale di San Benedetto del Tronto

L’intervento, realizzato da Rekeep, consentirà al nosocomio di abbattere sostanzialmente i consumi di energia attraverso una serie di realizzazioni che comprendono il rifacimento dell’involucro esterno con pareti ventilate, la sostituzione di infissi e la riqualificazione delle centrali termiche.

L’OspedalE di San Benedetto del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno, diventa green con Rekeep. Sono infatti partiti i lavori di rifacimento del grande presidio sanitario marchigiano che prevedono la riqualificazione energetica degli impianti e dell’involucro edilizio, con l’obiettivo di migliorare la sicurezza, l’efficienza energetica e gestionale dell’ospedale e ridurre sensibilmente l’impatto ambientale della struttura.

L’intero intervento, compresa la progettazione esecutiva, verrà interamente realizzato da Rekeep.

“A fine lavori - commenta Ivan Lagazzi, head of energy management di Rekeep - l’ospedale, in termini di prestazioni energetiche, passerà dall’attuale classe G alla classe A1 e ridurrà le proprie emissioni di circa il 50% pari a circa 495 tonnellate di Co2 in meno in atmosfera all’anno. Un risultato importante ed un esempio virtuoso. Se soluzioni analoghe venissero applicate nelle tante strutture ospedaliere italiane con le medesime caratteristiche, ovvero di medie dimensioni e un po’ in là con gli anni, faremmo nel nostro Paese un grande passo avanti in termini di efficienza e sostenibilità ambientale”.

L’avvio dei lavori presso il presidio Ospedaliero Madonna del Soccorso di San Benedetto del Tronto è stato preceduto da studio progettuale preliminare, a cui hanno lavorato la Regione Marche, l’Università Politecnica delle Marche, la Società Italiana dell’Architettura e dell’Ingegneria per la Sanità, impostato su modello EPC (Energy Performance Contract), secondo il quale gli investimenti realizzati sono pagati in funzione del livello di miglioramento dell’efficienza energetica stabilito contrattualmente.

Il progetto prevede interventi che interesseranno il sistema edificio-impianto nel suo complesso ovvero interventi edili e impiantistici.

“Gli interventi edili - spiega Etienne Caldironi che per Rekeep sta dirigendo i lavori - comprendono l’isolamento perimetrale a cappotto e a facciata ventilata, l’isolamento delle coperture e la sostituzione degli infissi, degli avvolgibili e nuovi cassonetti coibentati con l’obiettivo di ridurre al minimo le dispersioni esterne. Sul fronte impiantistico sono, invece, previsti il rifacimento completo della centrale termica, un sistema di regolazione e supervisione della centrale termica e delle unità di trattamento aria esistenti e, in aggiunta, l’installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda sanitaria e di un impianto fotovoltaico da 15kWp per la produzione di energia elettrica”.

I lavori previsti in contratto avranno una durata di un anno e avranno indubbiamente un impatto sulla ordinaria fruibilità del plesso, per cui risulta fondamentale interfacciarsi con la Direzione dei Lavori e con la Direzione Sanitaria, per minimizzare i possibili disagi generati dal cantiere. Al fine di arrecare meno disagio possibile a operatori sanitari e pazienti del nosocomio, infatti, Rekeep ha usato particolare cura nelle operazioni di posizionamento delle impalcature e delle aree di cantiere, rimodulando parzialmente la fruibilità sia delle aree circostanti l’ospedale sia dei reparti interni e concordando tempi e modalità in collaborazione con i vari coordinatori dei singoli reparti ospedalieri in modo da garantire la continuità dei servizi.

“A prescindere dal futuro dell’immobile” ha commentato presentando il progetto la direzione dell’Area Vasta 5 “è evidente che un investimento finalizzato a migliorare le prestazioni energetiche e quindi a ridurre i consumi ed aumentare il comfort abitativo, è di interesse sia immediato che futuro, garantendo di conservare il valore del bene patrimoniale, introducendo anche una apprezzabile riqualificazione dell’area”.

Agosto 2019

Speciale Coronavirus

Per Rekeep una prova senza precedenti
Speciale Coronavirus

notizia 1

di Chiara Filippi

Fuori e dentro le Aziende del Gruppo il periodo di crisi sanitaria ha richiesto, da un giorno all’altro, cambiamenti e interventi speciali per garantire, da un lato, servizi sempre più impellenti e specifici ai Clienti in ambito sanitario, 7 giorni su 7, e sul versante interno la necessaria protezione per scongiurare possibili contagi.

LEGGI

Speciale Coronavirus

Orgogliosi di noi
Speciale Coronavirus

notizia 2

di Claudio Levorato

Abbiamo dimostrato di essere una grande Azienda, grande non solo nei numeri ma anche per la capacità di gettare sempre il nostro (grande) cuore oltre gli ostacoli.

LEGGI

Speciale Coronavirus

“Grazie” su tutti i giornali
Speciale Coronavirus

notizia 2

di Giancarlo Strocchia

Con una pagina pubblicata sulle principali testate giornalistiche italiane il Gruppo Rekeep ha voluto esprimere il proprio ringraziamento per tutti quei lavoratori che, nonostante paura e difficoltà hanno garantito sicurezza, igiene e protezione a chi, nel mezzo della crisi sanitaria, era in prima linea per assicurare la guarigione dei malati e la salute di tutti noi.

LEGGI