YouGenio

Scopri YOUGENIO

TUTTINGIRO

Torna più avventuroso che mai anche per l’estate 2019 il progetto “Tuttingiro” ovvero i campi residenziali estivi che il Gruppo Rekeep mette a disposizione gratuitamente in tutta Italia per i figli dei dipendenti con età compresa tra gli 11 ed i 14 anni.

Termine per presentare la domanda di partecipazione: 3 maggio 2019.

Scarica il catalogo dell’edizione 2019

VIDEO

Essere Manutencoop #TRAILER

Persone
Massimo Cirri intervista Claudio Levorato - Essere Manutencoop #TRAILER

PLAY

UN OMAGGIO DOPPIO

leggi la loro storia

gente come noi i nostri veri testimonial
Sei in: webAmbiente / numero 1 - 2016 / Sanità ad alta efficienza energetica

Attualità

di Andrea M. Campo

Sanità ad alta efficienza energetica

Due interventi del valore di circa 2 milioni di euro realizzati da MFM, il primo di riqualificazione dell’impianto termico e il secondo di sostituzione dei gruppi frigoriferi, hanno consentito di riconvertire alle più moderne tecnologie di produzione e distribuzione di energia il presidio ospedaliero “Mazzoni” di Ascoli Piceno producendo un risparmio nei consumi e una riduzione di 56o tonnellate all’anno delle emissioni di CO2

Un minor impatto sull’ambiente, un notevole risparmio e locali più confortevoli per tutti i pazienti e gli operatori del Presidio Ospedaliero “Mazzoni” di Ascoli Piceno. Manutencoop Facility Management, in qualità di affidataria della Convenzione Consip per il Servizio Integrato Energia nella Regione Marche, ha recentemente completato due importanti interventi di riqualificazione energetica presso il nosocomio del capoluogo marchigiano. Due interventi, uno sulla centrale termica e l’altro sulla centrale frigorifera, che hanno apportato notevoli miglioramenti alla qualità della climatizzazione e del condizionamento dei vari ambienti della struttura e, parallelamente, realizzano, in prospettiva, un cospicuo risparmio sui costi di gestione (circa mezzo milione di euro all’anno). Inoltre, grazie ai lavori sull’impianto della centrale termica, ne guadagnerà anche l’ambiente: il rinnovato sistema, infatti, permetterà di tagliare l’immissione di Co2 di 56O tonnellate all’anno.

I lavori del primo intervento, del valore di 1,1 milioni di euro, hanno interessato la riqualificazione dell’impianto termico del Presidio Ospedaliero, attraverso la sostituzione dei cinque generatori di calore a vapore (con una potenza totale di 13,7 MW) con tre nuovi generatori di calore ad acqua calda ad alto rendimento (con una potenza totale 8,1 MW). Questo permetterà un risparmio economico pari a circa 350.000 euro all’anno grazie a due componenti: la prima riguarda l’eliminazione dell’obbligatorietà della conduzione fissa, che prevede l’accensione degli impianti per tutte le 24 ore della giornata; il secondo riguarda il minor consumo di metano derivante dall’utilizzo di nuove tecnologie ad alto rendimento energetico. Gli impianti, così, garantiranno un migliore servizio di riscaldamento e di produzione di acqua calda sanitaria.

Il secondo intervento ha interessato la centrale frigorifera, con un’operazione di riqualificazione del valore di 750.000 euro. Il progetto ha previsto l’installazione di due gruppi frigoriferi (con funzionamento acqua/acqua) da circa mille KWf di potenza che sono andati a sostituire i tre vecchi gruppi frigoriferi (a funzionamento acqua/aria) da 470 KWf. Il nuovo impianto è in grado di assicurare la completa copertura del fabbisogno dell’intero Presidio Ospedaliero “Mazzoni”, comprese le aree di nuova costruzione, e al contempo, garantisce ridondanza del 50%: questo vuol dire che in caso di malfunzionamento o di intervento di manutenzione il sistema continuerà parzialmente a funzionare offrendo, inoltre, un migliore controllo grazie alla possibilità di regolare la potenza dell’impianto ad esempio nei periodi in cui la richiesta o il consumo sono minori. Tutto questo consentirà una migliore erogazione dei servizi di climatizzazione grazie all’elevata affidabilità delle macchine utilizzate rispetto a quelle precedentemente installate. Il sistema di produzione previsto è ad alta efficienza energetica e garantisce il corretto funzionamento per almeno venti anni: ciò permetterà, alla struttura sanitaria, di risparmiare circa 192.000 euro sull’acquisto di energia elettrica e in soli tre anni e sei mesi consentirà di rientrare dall’investimento iniziale.

Aprile 2016

Speciale Tour 80 anni

Una grande festa italiana
Speciale Tour 80 anni

notizia 1

di Chiara Filippi

Ieri Manutencoop, oggi Rekeep, ma senza abbandonare l’attenzione alle persone e alla loro crescita. Per festeggiare i suoi 80 anni l’azienda ha deciso di girare l’Italia presentando la propria nuova identità ma anche sottolineando l’importanza che riveste la cultura dell’integrazione attraverso l’iniziativa “Siedi, Leggi e Viaggia! La Biblioteca di Rekeep” che ha portato in alcune grandi città oltre 3.000 opere narrative donate alle biblioteche cittadine.

LEGGI

Speciale Tour 80 anni

Orgogliosi al traguardo

Speciale Tour 80 anni

notizia 2

di Chiara Filippi

A Bologna la tappa finale del tour itinerante “Siedi, Leggi e Viaggia! La Biblioteca di Rekeep”, ha trovato spazio nel cuore della città e della zona universitaria: il Foyer del Teatro Comunale. Dal 13 al 18 novembre la Biblioteca è stata ogni giorno animata da letture dei volumi e presentazioni di libri con alcuni importanti giornalisti e scrittori italiani, attirando un pubblico numerosissimo. Non sono mancati anche due appuntamenti legati particolarmente alla città di Bologna.

LEGGI

Speciale Tour 80 anni

Ottant'anni, ma non li dimostra
Speciale Tour 80 anni

notizia 2

di Giancarlo Strocchia

Si sa, il bon ton prevede che chiedere l’età ad una signora, soprattutto se non più giovanissima, risulti sconveniente. Ma in questo caso il dato anagrafico è utile per comprendere quanta strada, quante vicissitudini ma anche quante vittorie prima la “Cooperativa per le manovalanze ferroviarie”, poi la Manutencoop società cooperativa e Manutencoop Facility Management, e oggi Rekeep, hanno raccolto e superato nel lungo corso della propria storia imprenditoriale.

LEGGI