YouGenio

Scopri YOUGENIO

TUTTINGIRO

Torna più avventuroso che mai anche per l’estate 2019 il progetto “Tuttingiro” ovvero i campi residenziali estivi che il Gruppo Rekeep mette a disposizione gratuitamente in tutta Italia per i figli dei dipendenti con età compresa tra gli 11 ed i 14 anni.

Termine per presentare la domanda di partecipazione: 3 maggio 2019.

Scarica il catalogo dell’edizione 2019

VIDEO

Essere Manutencoop #TRAILER

Persone
Massimo Cirri intervista Claudio Levorato - Essere Manutencoop #TRAILER

PLAY

UN OMAGGIO DOPPIO

leggi la loro storia

gente come noi i nostri veri testimonial
Sei in: webAmbiente / numero 3 - 2015 / L’innovazione e l’esperienza che premiano

Innovazione

traduzione: eng | عربي

di Giancarlo Strocchia

L’innovazione e l’esperienza che premiano

Manutencoop Facility Management, insieme a Siram, Sinloc e Fondo Europeo per l’Efficienza Energetica (EEEF),), ha ricevuto il Financial Energy Efficency Awards assegnato da CESEF, il centro studi sull’economia e il management dell’efficienza energetica, per il progetto di riqualificazione energetica del policlinico S. Orsola di Bologna.

Il “Project Bond” del Sant’Orsola è da medaglia. Manutencoop Facility Management è stata, infatti, premiata agli “Energy Efficency Awards” per la categoria “Financial” grazie al progetto di riqualificazione dei sistemi di produzione di energia dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Policlinico S. Orsola – Malpighi di Bologna.

Gli “Energy Efficiency Awards”, quest’anno alla prima edizione, sono assegnati da CESEF, Centro Studi sull’Economia e il Management dell’efficienza energetica, a tre interventi di Efficienza Energetica di particolare importanza nel panorama nazionale per le categorie “Project”, “Strategic” e “Financial”. CESEF è un istituto di ricerca costituito nell’ottobre 2013 per monitorare a 360° il settore dell’efficienza energetica, ormai vitale per le politiche energetiche e ambientali nazionali e internazionali.

I riconoscimenti, consegnati a Milano in occasione del Workshop CESEF 2015, hanno lo scopo di valorizzare al meglio le best practice nazionali del settore, con l’auspicio di portare a sistema i migliori progetti e le migliori strategie e di aiutare lo sviluppo del mercato dell’efficienza energetica.

Il premio è stato assegnato a Manutencoop, in qualità di capogruppo del raggruppamento di imprese (di cui fanno parte anche Siram S.p.A. e Sinloc) che ha realizzato il progetto del Sant’Orsola, “per aver attivato con successo - così recita la motivazione - un’operazione di finanza strutturata attraverso l’emissione di un Project Bond”.

Il primo caso italiano di “obbligazioni di progetto”
L’intervento di riqualificazione in corso all’ospedale Sant’Orsola è, infatti, realizzato in regime di project financing per un valore complessivo di 41 milioni di euro e finanziato per 32 milioni attraverso un project bond emesso da Progetto ISOM S.p.A., la società di progetto costituita dai soci dell’RTI (Raggruppamento Temporaneo di Imprese), Manutencoop, Siram e Sinloc.

“Il piano prevede la costruzione di una nuova centrale di tri-generazione e la realizzazione di una nuova rete di distribuzione di riscaldamento e raffreddamento che consentirà un risparmio di energia pari a 4.863 tep.”

Il Project Bond è stato integralmente sottoscritto dal Fondo Europeo per l’Efficienza Energetica (EEEF), una innovativa partnership pubblico-privato nata per finanziare esclusivamente interventi di efficienza energetica e rappresenta il primo esempio in Italia di “obbligazioni di progetto”.

Il progetto in corso al Sant’Orsola prevede la costruzione di una nuova centrale di tri-generazione e la realizzazione di una nuova rete di distribuzione di riscaldamento e raffreddamento della struttura ospedaliera che consentirà un risparmio di energia primaria pari a 4.863 tep annui con una riduzione del 27% dei consumi attuali del Policlinico.

Un esempio virtuoso di efficienza finanziaria
Il premio è stato ritirato dal Presidente Claudio Levorato e da Angela Fontana, specialista del Servizio Affari Legali che ha seguito il progetto (nella foto a pagina 20), lo scorso 8 ottobre a Milano nell’ambito del workshop “Efficienza energetica. Come competere e investire in un mercato in fermento”.

Durante l’evento sono stati presentati i risultati del Rapporto Annuale 2015 del CESEF sul tema “Il Mercato Italiano dell’Efficienza Energetica. Strategie e Modelli Finanziari per Emergere”. La ricerca ha evidenziato come il mercato italiano dell’efficientamento energetico sia piuttosto in fermento, caratterizzato da nuove imprese in crescita, interesse degli investitori in aumento e best practice di rilievo. Il fatturato delle società che fanno dell’efficienza energetica il proprio core-business, hanno rivelato la ricerca e gli ultimi dati censiti, è cresciuto del 108% nell’ultimo triennio.

Così utilities, ESCo, produttori di tecnologie e investitori sono in prima fila per conquistare una fetta di questo mercato dalle elevate potenzialità. Tra i protagonisti non manca Manutencoop da tempo presente nel settore e impegnata nella promozione di politiche volte a favorire la riqualificazione del patrimonio immobiliare. Nel corso del workshop ha, infatti, portato un contributo alla discussione anche il Presidente Levorato intervenendo sul tema “Utilities ed ESCO: il nuovo mercato dell’EE tra competizione e sinergie”.

Il Sant’Orsola a Parigi

EFFICIENZA ENERGETICA

Il Sant’Orsola a Parigi

Il Policlinico Sant’Orsola - Malpighi di Bologna è stato scelto come buona pratica a Parigi alla Conferenza mondiale sul clima, dove è stato chiamato ad esporre i risultati che saranno ottenuti grazie alla realizzazione della nuova centrale termica ipogea, entrata in funzione nelle scorse settimane. La centrale è stata realizzata dal raggruppamento temporaneo d’imprese guidato da Manutencoop Facility Management nell’ambito del progetto di riqualificazione dei sistemi di produzione di energia dell’Azienda Ospedaliero - Universitaria bolognese. Il Policlinico Sant’Orsola ha rappresentato l’Italia alla sessione di lavoro “Health Care Climate – Leadership Roundtable” in programma nel quadro della XXI Conferenza mondiale sul clima, svoltasi dal 30 novembre all’11 dicembre a Parigi. La nuova centrale termica unifica le due precedenti e si trova 12 metri sotto terra. La costruzione era stata avviata nell’aprile 2014 ed era stata interrotta tra novembre 2014 e aprile 2015 per alcuni rinvenimenti archeologici. Grazie all’efficiente coordinamento dei lavori questo periodo di inattività è stato comunque recuperato, consentendo l’entrata in funzione dell’impianto nei tempi previsti e cioè prima dell’inverno. In gennaio partirà poi l’attiguo impianto di cogenerazione per la produzione di energia elettrica e nell’estate quello di trigenerazione, per garantire anche il condizionamento degli ambienti. A regime la nuova centrale del Policlinico di Sant’Orsola consentirà di ridurre l’utilizzo di energia primaria, elettrica o termica, da 18.023 a 13.160 tonnellate equivalenti di petrolio (in sigla TEP) all’anno, ovvero il 27% in meno, e le emissioni di gas serra, responsabili del riscaldamento globale da 7.164 a 5.575 tonnellate di CO2 equivalenti all’anno, ovvero il 22,2% in meno. Un duplice risparmio che, oltre a ridurre le spese per l’Azienda ospedaliero universitaria, va indubbiamente a favore dell’ambiente e ha fruttato al Sant’Orsola la convocazione a Parigi.

Dicembre 2015

Speciale Tour 80 anni

Ottant'anni, ma non li dimostra
Speciale Tour 80 anni

notizia 1

di Giancarlo Strocchia

Si sa, il bon ton prevede che chiedere l’età ad una signora, soprattutto se non più giovanissima, risulti sconveniente. Ma in questo caso il dato anagrafico è utile per comprendere quanta strada, quante vicissitudini ma anche quante vittorie prima la “Cooperativa per le manovalanze ferroviarie”, poi la Manutencoop società cooperativa e Manutencoop Facility Management, e oggi Rekeep, hanno raccolto e superato nel lungo corso della propria storia imprenditoriale.

LEGGI

Speciale Tour 80 anni

Una grande festa italiana
Speciale Tour 80 anni

notizia 2

di Chiara Filippi

Ieri Manutencoop, oggi Rekeep, ma senza abbandonare l’attenzione alle persone e alla loro crescita. Per festeggiare i suoi 80 anni l’azienda ha deciso di girare l’Italia presentando la propria nuova identità ma anche sottolineando l’importanza che riveste la cultura dell’integrazione attraverso l’iniziativa “Siedi, Leggi e Viaggia! La Biblioteca di Rekeep” che ha portato in alcune grandi città oltre 3.000 opere narrative donate alle biblioteche cittadine.

LEGGI

Speciale Tour 80 anni

Orgogliosi al traguardo

Speciale Tour 80 anni

notizia 2

di Chiara Filippi

A Bologna la tappa finale del tour itinerante “Siedi, Leggi e Viaggia! La Biblioteca di Rekeep”, ha trovato spazio nel cuore della città e della zona universitaria: il Foyer del Teatro Comunale. Dal 13 al 18 novembre la Biblioteca è stata ogni giorno animata da letture dei volumi e presentazioni di libri con alcuni importanti giornalisti e scrittori italiani, attirando un pubblico numerosissimo. Non sono mancati anche due appuntamenti legati particolarmente alla città di Bologna.

LEGGI