YouGenio

Scopri YOUGENIO
Facilita - Il welfare di Manutencoop
Noi No

VIDEO

Essere Manutencoop #TRAILER

Persone
Massimo Cirri intervista Claudio Levorato - Essere Manutencoop #TRAILER

PLAY

Festività 2016

Gruppo
Festività 2016
Gli auguri dei vertici del Gruppo Manutencoop PLAY

Bilancio Sociale 2014

Eventi
Presentazione Bilancio Sociale 2014

PLAY

IL TEAM DELL’ ADVANCED SERVICES CENTER

leggi la loro storia

gente come noi i nostri veri testimonial

comics

di LELE CORVI

vignetta

LEGGI

PICNIC

L'area riservata ai soci Manutencoop

PICNIC
Sei in: webAmbiente / numero 3 - 2015 / Lavoro, ambiente e innovazione

La nostra sostenibilità

traduzione: eng | عربي

di Giancarlo Strocchia

Lavoro, ambiente e innovazione

Il 27 novembre è stato presentato a Bologna il Bilancio Sociale 2014. La conferma di un impegno pluriennale e della volontà di tenere fede al proposito di valorizzare risorse umane, qualificazione professionale e garantire la salvaguardia ambientale.

Servizi di pulizia a impatto zero, nuove metodologie per valutare l’efficienza degli edifici e un sempre più ricco programma di welfare aziendale. Sono solo alcuni dei progetti innovativi che sono stati illustrati dal Gruppo Manutencoop nell’ultima edizione del Bilancio Sociale: nonostante la difficile congiuntura economica ed un mercato di riferimento sempre più competitivo, Manutencoop ha registrato nel 2014 un miglioramento delle proprie performance sociali ed ha saputo puntare su progetti concreti in materia di Corporate Social Responsability tra i quali, appunto, nuove soluzioni per la riduzione dell’impatto ambientale dei servizi offerti e proposte innovative per il welfare e la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro.

IL VALORE AGGIUNTO NEL 2014

L’edizione 2014 del Bilancio Sociale è stata presentata a Bologna lo scorso 27 novembre presso Palazzo Marescotti-Brazzetti alla presenza di Silvia Giannini, Vicesindaco con delega al Bilancio del Comune di Bologna, Angelo Paletta, Delegato al Bilancio dell’Alma Mater Studiorum - Università degli Studi di Bologna, Claudio Levorato, Presidente di Manutencoop e Andrea Cangini, Direttore Responsabile de Il Resto del Carlino e QN.

“I risultati e i progetti che abbiamo presentato oggi – ha dichiarato Claudio Levorato, Presidente di Manutencoop – dimostrano che, nonostante le difficoltà dovute alla crisi, continuiamo ad innovare, a proporre ai nostri clienti soluzioni ambientalmente sostenibili, ad investire nel welfare e, soprattutto, non smettiamo di creare lavoro. Dai numeri contenuti nel Bilancio traspare, infatti, un Gruppo sano, responsabile ed efficiente, capace di creare valore per gli stakeholders, e questo non può che renderci orgogliosi”.

La versione completa del Bilancio è disponibile sul sito www.manutencoop.it nella sezione “Sostenibilità” insieme ad un divertente video che in 5 minuti sintetizza le oltre 200 pagine del volume, per invogliare ad approfondire l’argomento eccovi un assaggio dei principali argomenti trattati e dei risultati raggiunti.

Innovazione

Il Gruppo Manutencoop ha avviato una delle prime esperienze di analisi della “Carbon Footprint” applicata a servizi di cleaning.

Manutencoop, infatti, ha analizzato l’impatto ambientale dei propri servizi di pulizia, in particolare in ambito civile e ospedaliero, e ha sviluppato un’applicazione che consente di calcolare l’“impronta di carbonio” della propria attività, ovvero il totale delle emissioni di gas ad effetto serra (GHG) prodotte durante tutte le fasi del ciclo di vita dei servizi offerti ad un cliente. Tramite questo software Manutencoop è, quindi, in grado di stimare il numero di alberi necessari per neutralizzare l’impatto dalle attività svolte in termini di emissioni di CO2 e di attivarsi affinchè tali alberi vengano realmente piantati, a nome dei clienti, in paesi del Sud del mondo, dove possono essere successivamente geolocalizzati attraverso Google Maps. Inoltre, il Gruppo, in collaborazione con il Centro Interdipartimentale per la ricerca industriale (CIRI) Edilizia e Costruzioni dell’Università di Bologna, ha testato l’innovativo modello BQE (Building Quality Evaluation), una metodologia per la valutazione della qualità globale di un edificio che consente di individuare, con la massima efficienza, le aree di intervento più significative per la definizione delle strategie di valorizzazione e gestione.

In evidenza

19.582Lavoratori

97%Lavoratori assunti a tempo indeterminato

66%Lavoratrici donne

21%Lavoratori nati all’estero

20Dipendenti
Regioni italiane di presenza

(dati al 31.12.2014)

Welfare aziendale

Il Gruppo Manutencoop investe da molti anni in iniziative di welfare che possano rispondere a bisogni concreti dei propri lavoratori, consentendo loro di coniugare i percorsi di carriera con la propria vita privata.

Tra i principali progetti realizzati nel corso degli ultimi anni possono essere ricordati:

Sostenibilità ambientale

Nel 2014 il Gruppo Manutencoop, grazie al continuo impegno sul fronte dell’efficienza energetica e del contenimento dei consumi, ha ottenuto 1.832 titoli di Efficienza Energetica (TEE), ovvero titoli acquisibili con interventi di efficentamento. Inoltre, sul fronte energetico, sia per quanto riguarda gli immobili del Gruppo, sia per quanto riguarda le attività svolte per i clienti, è stata ottenuta una consistente riduzione dei consumi degli impianti di riscaldamento (-16.835 tep) ed elettrici (-2.345 tep). Da tempo, infine, Manutencoop ha avviato il progetto “Carbon Zero” per la neutralizzazione delle emissioni di CO2 prodotte dalla stampa, che nel 2014 ha portato alla compensazione di 65 milioni di pagine (+5,5 milioni rispetto al 2013), pari a 369,72 tonnellate di CO2.

Lavoro e formazione

La capacità di creare lavoro stabile e sicuro si conferma una delle caratteristiche fondanti del Gruppo Manutencoop: a fine 2014 Manutencoop contava 19.582 dipendenti in tutta Italia, con un incremento del 6,4% rispetto al 2013, di cui il 97% è assunto a tempo indeterminato. Inoltre, anche nel 2014 il Gruppo ha confermato il proprio impegno nella formazione: sono stati realizzati 995 interventi formativi, che hanno coinvolto 12.420 partecipanti, per un totale di 112.327 ore erogate, con un aumento del 58% rispetto all’anno precedente.

Valore aggiunto

Complessivamente nel 2014 la ricchezza prodotta dal Gruppo e distribuita ai suoi principali stakeholders è stata pari a 462 milioni di euro. La maggior parte del valore aggiunto, pari all’86,3%, ovvero oltre 398 milioni di euro, è stata destinata ai lavoratori del Gruppo, mentre circa il 2,5% è andato alla Pubblica Amministrazione sotto forma di imposte dirette ed indirette, circa il 10,5% ai finanziatori (finanziamenti da banche a breve e lungo termine etc.) e circa lo 0,3 % a remunerazione dell’azienda.

Infine circa 1 milione di euro è stato distribuito come contributo alla collettività.

TEE - 1.832 titoli di efficienza energetica

LA GESTIONE DELL’ ENERGIA

Manutencoop, attraverso le performance ottenute nella gestione del parco impiantistico, nel corso del 2014 ha ottenuto 1.832 Titoli di Efficienza Energetica (TEE), ovvero titoli acquisibili con interventi di efficientamento e successivamente rivendibili. Questa la specifica dei TEE acquisiti da Manutencoop distinti per tipologia:

La gestione dell'energia
Il Welfare di Manutencoop è da podio

PREMIO ASSITECA 2015

Il Welfare di Manutencoop è da podio

Manutencoop Facility Management S.p.A. è risultata tra le tre aziende finaliste nella categoria Grandi Imprese/ Nord Est del Premio Assiteca 2015 “La Gestione del rischio nelle imprese italiane” dedicato quest’anno al Welfare Aziendale.

Il premio, assegnato a partire dal 2010, da Assiteca, primario gruppo italiano di brokeraggio assicurativo, ha voluto premiare le migliori soluzioni che le imprese mettono a disposizione dei propri dipendenti per le esigenze della loro vita non solo lavorativa, ma anche personale e familiare.

Le aziende finaliste per la sezione Grandi Imprese/Nord Est, oltre a Manutecoop Facility Management, sono risultate Manfrotto S.p.A. e Coop Adriatica, vincitrice finale.

Le tre società sono state premiate a Milano il 1 dicembre presso la sede del Gruppo 24 ORE.

L’evento, organizzato in collaborazione con la testata “L’Impresa”, è stato anche l’occasione per fare il punto sullo stato del Welfare aziendale in Italia, analizzando i risultati di una indagine a cura di ASAM (Associazione per gli Studi Aziendali e Manageriali dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano).

A Scandicci, pulizie a “impatto zero”

IL CASO

A Scandicci, pulizie a “impatto zero”

Il Comune di Scandicci diventa sempre più sostenibile grazie anche a Manutencoop. Con l’avvio del nuovo appalto per la pulizia degli immobili comunali oltre 10.000 metri quadrati di uffici, scuole, e bagni pubblici saranno puliti e sanificati, per i prossimi 9 mesi, a ridotto impatto ambientale in termini di consumi ed emissioni di CO2.

Il nuovo servizio di pulizia, affidato con gara ad evidenza pubblica a Manutencoop Facility Management S.p.A., prevede infatti la neutralizzazione dell’impatto ambientale delle attività svolte per la sede municipale le cui superfici sono circa la metà del totale delle superfici comunali da pulire. Manutencoop Facility Management ha calcolato l’ “impronta di carbonio” ovvero il totale delle emissioni di gas ad effetto serra (GHG) prodotte durante tutte le fasi del ciclo di vita dei servizi che offre al Comune di Scandicci: le emissioni generate per pulire gli spazi del palazzo comunale pari a 4,5 t di CO2 sono dovute principalmente a consumi di energia (34.3%), rifiuti (40%) e materiali per la pulizia (20%).

Manutencoop, in collaborazione con Treedom, società specializzata in soluzioni innovative per la sostenibilità, ha, quindi stimato, che per neutralizzare l’impatto generato dalle attività svolte, compensando le emissioni di CO2, è necessaria la piantumazione di 9 nuovi alberi. Questi alberi, saranno piantati a nome del Comune di Scandicci, nel Sud del mondo, in progetti agroforestali che Treedom sta realizzando e che favoriranno la sovranità alimentare e la creazione di reddito per le popolazioni locali. Grazie alla tecnologia di Treedom ciascuno dei 9 alberi sarà geo-localizzato, fotografato e visibile su Google Maps.

“La responsabilità etica di un’impresa è sempre da apprezzare – ha dichiarato l’assessore all’Ambiente del Comune di Scandicci, Barbara Lombardini – in questo caso per noi è fondamentale anche il ruolo da protagonista dell’Amministrazione Comunale, per un progetto che oltre a neutralizzare l’impatto ambientale delle pulizie del Municipio favorisce anche le attività delle popolazioni locali”.

Si tratta di una delle prime esperienze di analisi della Carbon Footprint realizzata in ambito pubblico per servizi di cleaning e conferma il posizionamento di Scandicci tra le città-laboratorio in tema di sostenibilità ambientale.

Dicembre 2015

Assemblea Soci

Una grande famiglia colorata
Assemblea Soci

notizia 1

di Giancarlo Strocchia

L’Assemblea dei soci vista “da dentro”: il Gruppo Manutencoop raccontato dalle voci dei dipendenti arrivati da tutta Italia per festeggiare insieme.

LEGGI

Assemblea Soci

La forza della partecipazione
Assemblea Soci

notizia 2

di Chiara Filippi

Tenere insieme diritti, sostenibilità e redditività. L’ultima Assemblea dei Soci del Gruppo Manutencoop, che si è svolta lo scorso 27 maggio a Zola Predosa (BO).

LEGGI

Innovazione

Assistenza ad alta integrazione, 24h su 24
Innovazione

notizia 2

di Chiara Filippi

È quella che garantisce il nuovo “Advanced Services Center” di Mestre che offre, da remoto e senza interruzione, assistenza e supporto a clienti e società del Gruppo.

LEGGI