YouGenio

Scopri YOUGENIO

TUTTINGIRO

Torna più avventuroso che mai anche per l’estate 2019 il progetto “Tuttingiro” ovvero i campi residenziali estivi che il Gruppo Rekeep mette a disposizione gratuitamente in tutta Italia per i figli dei dipendenti con età compresa tra gli 11 ed i 14 anni.

Termine per presentare la domanda di partecipazione: 3 maggio 2019.

Scarica il catalogo dell’edizione 2019

VIDEO

Essere Manutencoop #TRAILER

Persone
Massimo Cirri intervista Claudio Levorato - Essere Manutencoop #TRAILER

PLAY

UN OMAGGIO DOPPIO

leggi la loro storia

gente come noi i nostri veri testimonial
Sei in: webAmbiente / numero 2 - 2013 / Viaggi

Viaggi


Discover Basilicata

Fabio Sarricchio

Articolo a cura di Andrea M. Campo
Viaggi

Come il monito di antichi adagi a volte consiglia, è opportuno allontanarsi dall’indubbio fascino di terre lontane e di culture impenetrabili per lasciarsi cullare dal calore del folklore italico e ritrovare le antiche tradizioni delle terre del sud, lì dove dove il mito tocca la memoria e trascende la storia.

FABIO SARRICCHIO

Specialista Bilanci è entrato in Manutencoop nel giugno del 2010, ama i peperoni cruschi e ogni volta che torna nella sua terra natale non può fare a meno di una bottiglia di Gassosa Avena.

La terra dei lyki, così in epoca romana era chiamata la Basilicata, racchiude in sé la variegata morfologia delle terre dello stivale, custodendo, tra i confini delle alte coste rocciose del Tirreno ad Est e dei litorali pianeggianti dello Ionio a Ovest, le vedute collinari e le aspre vette dell’Appennino lucano.

Basta anche un solo giorno per iniziare ad apprezzare le bellezze della mia terra - racconta Fabio Sarricchio, Specialista Bilanci di Manutencoop, potentino doc legatissimo alle sue origini – mi basta sentire i profumi della mia terra per rinascere: credo sia una piccola isola felice lontana dalle difficili realtà delle regioni del Sud”.

Per meglio apprezzare la varietà e la ricchezza del panorama, Fabio consiglia di partecipare a uno dei frequenti tour in moto:

Le strade sono poco trafficate ed è facile imbattersi in zone incontaminate.

SE FOSSE UN FILM...

“Basilicata – coast to coast” (Italia, 2010)

di Rocco Papaleo

Una storia on the road di un gruppo di amici con la passione per la musica che attraversano la Basilicata – e la loro vita – a piedi.

Oppure è possibile visitare luoghi meravigliosi come il Parco naturale di Gallipoli Cognato, un’estesa riserva nel comune di Accettura; o ancora si può raggiungere il Parco della Grancia, un parco unico nel suo genere con un suggestivo bosco e aree attrezzate dove si svolgono alcuni spettacoli teatrali e rappresentazioni del folklore delle popolazioni rurali lucane. Nonostante i prezzi alti, una tappa obbligatoria sono le spiagge di Maratea con le sue caratteristiche coste scoscese: una combinazione di montagna e litorale con alte rocce a strapiombo sul mare. Qui c’è la bellissima spiaggia di Cala Jannita detta anche “spiaggia nera” perchè caratterizzata dalla presenza di sabbia molto scura.”

Esperienza unica nel clima escursionistico della zona montuosa è “il volo dell’angelo” una traversata “volante” su un lungo un cavo d’acciaio tirato tra le vette dei paesi di Castelmezzano e di Pietrapertosa.

Sembrano due piccoli presepi tra le rocce - chiosa Fabio – si viene legati con un’apposita imbracatura e agganciati ad un cavo d’acciaio si vola sopra la vallata per qualche minuto a centinaia di metri di altezza”

Per conoscere e apprezzare le atmosfere della Basilicata è necessario partecipare ai molteplici eventi tradizionali diffusi in tutto il territorio:

Molto interessante è la sagra del Maggio – prosegue Fabio – è dedicata al patrono San Giuliano e viene celebrata ad Accettura in occasione della Pentecoste: è una sorta di matrimonio tra due piante, una proveniente dal bosco di Montepiano e trasportata in paese con buoi di razza podolica, e l’altra dalla foresta di Gallipoli Cognato e trasportata a spalle per 15 chilometri da ragazzi, il tutto accompagnato da canti e balli.

Nei tre giorni di Ferragosto nel comune di Sant’Angelo Le Fratte si svolge “Cantine aperte”, una degustazione di vini, formaggi ed altri prodotti tipici di alta qualità della gastronomia locale in un percorso lungo le cantine dei privati che sono state ricavate tra le scoscese rocce della montagna sopra il paese. Ovviamente è necessario un piccolo tour per vedere i sassi di Matera.

Personalmente consiglio l’Hotel “Sextantio Grotte della Civita” che è molto caro ma ha camere realizzate direttamente nelle grotte di tufo dei sassi di Matera e regalano sicuramente un’esperienza unica.

E infine è da vedere la sfilata dei turchi, parata storica per la commemorazione di San Gerardo patrono della città di Potenza. Qui per assaggiare piatti genuini fatti in casa si può mangiare a Potenza centro presso il Ristorante Monticchio con aperitivo d’obbligo allo “0971”, un locale in centro.

Imperdibili della tradizione culinaria lucana - conclude Fabio – sono i peperoni cruschi, seccati e poi fritti per pochissimi secondi nell’olio bollente, che vengono accompagnati con il baccalà oppure con la pasta e la ricotta salata, oppure i fagioli di Sarconi e il canestrato di Moliterno”.

Speciale Tour 80 anni

Orgogliosi al traguardo

Speciale Tour 80 anni

notizia 1

di Chiara Filippi

A Bologna la tappa finale del tour itinerante “Siedi, Leggi e Viaggia! La Biblioteca di Rekeep”, ha trovato spazio nel cuore della città e della zona universitaria: il Foyer del Teatro Comunale. Dal 13 al 18 novembre la Biblioteca è stata ogni giorno animata da letture dei volumi e presentazioni di libri con alcuni importanti giornalisti e scrittori italiani, attirando un pubblico numerosissimo. Non sono mancati anche due appuntamenti legati particolarmente alla città di Bologna.

LEGGI

Speciale Tour 80 anni

Ottant'anni, ma non li dimostra
Speciale Tour 80 anni

notizia 2

di Giancarlo Strocchia

Si sa, il bon ton prevede che chiedere l’età ad una signora, soprattutto se non più giovanissima, risulti sconveniente. Ma in questo caso il dato anagrafico è utile per comprendere quanta strada, quante vicissitudini ma anche quante vittorie prima la “Cooperativa per le manovalanze ferroviarie”, poi la Manutencoop società cooperativa e Manutencoop Facility Management, e oggi Rekeep, hanno raccolto e superato nel lungo corso della propria storia imprenditoriale.

LEGGI

Speciale Tour 80 anni

Una grande festa italiana
Speciale Tour 80 anni

notizia 2

di Chiara Filippi

Ieri Manutencoop, oggi Rekeep, ma senza abbandonare l’attenzione alle persone e alla loro crescita. Per festeggiare i suoi 80 anni l’azienda ha deciso di girare l’Italia presentando la propria nuova identità ma anche sottolineando l’importanza che riveste la cultura dell’integrazione attraverso l’iniziativa “Siedi, Leggi e Viaggia! La Biblioteca di Rekeep” che ha portato in alcune grandi città oltre 3.000 opere narrative donate alle biblioteche cittadine.

LEGGI