YouGenio

Scopri YOUGENIO

TUTTINGIRO

Torna più avventuroso che mai anche per l’estate 2019 il progetto “Tuttingiro” ovvero i campi residenziali estivi che il Gruppo Rekeep mette a disposizione gratuitamente in tutta Italia per i figli dei dipendenti con età compresa tra gli 11 ed i 14 anni.

Termine per presentare la domanda di partecipazione: 3 maggio 2019.

Scarica il catalogo dell’edizione 2019

VIDEO

Essere Manutencoop #TRAILER

Persone
Massimo Cirri intervista Claudio Levorato - Essere Manutencoop #TRAILER

PLAY

UN OMAGGIO DOPPIO

leggi la loro storia

gente come noi i nostri veri testimonial
Sei in: webAmbiente / numero 1 - 2013 / Salgono le borse

Speciale ragazzi

di Andrea M. Campo

Salgono le borse

Numeri da record per la nuova edizione di “Un futuro di valore”, l’iniziativa di Manutencoop che supporta economicamente, nel percorso di formazione, i figli dei dipendenti del gruppo attraverso l’attribuzione di borse di studio. Nel corso di un tour che si è mosso lungo tutta la penisola l’azienda ha premiato 288 ragazzi offrendo sostegni per 140.000 euro. Una boccata d’ossigeno in un periodo di profonda crisi, che oltre a offrire un contributo concreto cerca di instillare nei più giovani maggior fiducia nel rispetto al valore del merito e della professionalità.

Un tour che ha toccato le principali città in cui opera il Gruppo, 288 premiati, un contributo di quasi 140.000 euro e tante occasioni di incontro e confronto con le istituzioni locali: l’edizione 2011-2012 di “Un futuro di valore” ovvero le borse di studio che ogni anno Manutencoop assegna ai figli dei dipendenti ha ottenuto un grande successo anche quest’anno.

Un ampio seguito che conferma la significatività dell’iniziativa, quest’anno caratterizzata anche da cerimonie pubbliche di consegna che hanno visto la partecipazione di sindaci, assessori e associazioni di categoria di vari capoluoghi italiani. All’evento di Bologna del 30 gennaio, inaugurazione del tour di premiazione, è intervenuto anche il sindaco di Bologna Virginio Merola (oltre al Prorettore dell’Università di Bologna Emilio Ferrari) che non ha mancato di sottolineare l’importanza di “restare uniti in un momento difficile e spiegare ai giovani che c’è un futuro da progettare insieme: nel fare questo il merito deve essere premiato ma solo offrendo a tutti pari opportunità è possibile farlo”.

Merito che è da sempre al centro di “Un futuro di valore” come ha ricordato anche il Presidente di Manutencoop Claudio Levorato: “Abbiamo smarrito un importante fondamento valoriale e bisogna imparare nuovamente a competere attraverso il merito e le proprie capacità e non con astuzie nel tentativo di arrivare primi”.

SE FOSSE
UN LIBRO...

“Cuore” (1886)

di Edmondo De Amicis

Pubblicato per la prima volta nel 1886 racconta le vicende di un gruppo di scolari attraverso gli occhi del piccolo Enrico Bottini.

Anche per questa edizione le borse bandite, in tutta Italia, sono state complessivamente 290, unico criterio per l’assegnazione, appunto, il merito: 250 borse di studio, del valore di 400 euro lordi ciascuna, per gli studenti delle scuole superiori e 40, del valore di 1000 euro ciascuna, per gli studenti delle Università pubbliche o private legalmente riconosciute. Le domande pervenute, in tutta Italia, sono state 361 totali, 291 per le superiori e 70 per l’università. Le borse assegnate: 248 a studenti delle superiori, 40 ad universitari per un complessivo investimento di 139.200 euro (99.200 e 40.000). Sempre altissimo il numero di stranieri assegnatari che raggiungono il 16% del totale (con punte del 50% a Bologna), passando dalle 15 borse di studio del 2010 alle 45 di oggi).

Un risultato, questo dei ragazzi figli di genitori di origine straniera, che ha rimarcato anche il presidente Levorato durante la premiazione di Bologna: “Loro sono i nuovi italiani e sanno bene di avere una strada più lunga: hanno voglia di competere aspirando a un riscatto che rappresenta perfettamente il valore della cooperativa”.

Le premiazioni, dopo la prima tappa di Bologna, hanno toccato Imola dove sono intervenuti il sindaco Daniele Manca e il presidente di Legacoop Sergio Prati, quindi Ferrara, presso la sede di Servizi Ospedalieri alla presenza dell’assessore alla Sanità e Servizi alla Persona Chiara Sapigni e del presidente di Unindustria Riccardo Fava. È stata poi la volta di Modena, dove la cerimonia si è svolta al Museo Casa Ferrari con l’Assessore allo Sviluppo Economico e al Lavoro Daniele Sitta e Gianluca Verasani Direttore generale Legacoop Modena. Quindi Milano, Roma, L’Aquila (con la partecipazione dell’assessore Comunale al Patrimonio Alfredo Moroni), Teramo, Venezia alla presenza del Vicesindaco Sandro Simionato. Il tour si è concluso in Toscana a Pisa, il 4 marzo, con il Sindaco Marco Filippeschi.

Per finire qualche ulteriore numero: sul territorio nazionale sempre prima l’Emilia Romagna (79 borse aggiudicate) seguita da Lazio (29), Lombardia (24) e Puglia (24), in leggera flessione il Veneto (20 borse di studio contro le 24 del 2011). Piccola soddisfazione per gli studenti trentini che per la prima volta riescono a ottenere l’assegno simbolo dell’iniziativa (7 borse). Sono 56 i ragazzi che hanno vinto per la terza volta consecutiva la borsa di studio mentre 98 coloro che l’hanno vinta (anche a distanza di un anno) due volte.

Fra i 298 assegnatari delle borse, è doveroso rendere onore ai “primi della classe”: a Martina Ciavola, Fabio Ciccarelli, Silvia Cotza, Chiara Pellicci, Aida Canino, Anna Nericcio (tutti maturati con 100/100), a Lorenzo Bruno Micheli (che vanta una media del 9,4) e agli universitari Eliana Frisoli (laureatasi, con 110 su 110) e Martina Giovanna Salvioni e Linda Aruta (entrambe con la media del 30).

PDF Scarica l'elenco completo dei premiati in formato Acrobat PDF

Speciale Tour 80 anni

Ottant'anni, ma non li dimostra
Speciale Tour 80 anni

notizia 1

di Giancarlo Strocchia

Si sa, il bon ton prevede che chiedere l’età ad una signora, soprattutto se non più giovanissima, risulti sconveniente. Ma in questo caso il dato anagrafico è utile per comprendere quanta strada, quante vicissitudini ma anche quante vittorie prima la “Cooperativa per le manovalanze ferroviarie”, poi la Manutencoop società cooperativa e Manutencoop Facility Management, e oggi Rekeep, hanno raccolto e superato nel lungo corso della propria storia imprenditoriale.

LEGGI

Speciale Tour 80 anni

Una grande festa italiana
Speciale Tour 80 anni

notizia 2

di Chiara Filippi

Ieri Manutencoop, oggi Rekeep, ma senza abbandonare l’attenzione alle persone e alla loro crescita. Per festeggiare i suoi 80 anni l’azienda ha deciso di girare l’Italia presentando la propria nuova identità ma anche sottolineando l’importanza che riveste la cultura dell’integrazione attraverso l’iniziativa “Siedi, Leggi e Viaggia! La Biblioteca di Rekeep” che ha portato in alcune grandi città oltre 3.000 opere narrative donate alle biblioteche cittadine.

LEGGI

Speciale Tour 80 anni

Orgogliosi al traguardo

Speciale Tour 80 anni

notizia 2

di Chiara Filippi

A Bologna la tappa finale del tour itinerante “Siedi, Leggi e Viaggia! La Biblioteca di Rekeep”, ha trovato spazio nel cuore della città e della zona universitaria: il Foyer del Teatro Comunale. Dal 13 al 18 novembre la Biblioteca è stata ogni giorno animata da letture dei volumi e presentazioni di libri con alcuni importanti giornalisti e scrittori italiani, attirando un pubblico numerosissimo. Non sono mancati anche due appuntamenti legati particolarmente alla città di Bologna.

LEGGI