YouGenio

Scopri YOUGENIO

VIDEO

Essere Manutencoop #TRAILER

Persone
Massimo Cirri intervista Claudio Levorato - Essere Manutencoop #TRAILER

PLAY

PRONTI A RIPARTIRE

leggi la loro storia

Gente come noi i nostri veri testimonial
Sei in: webAmbiente / numero 2 - 2012 / Sostegno quota novanta

Solidarietà

traduzione: eng | عربي

di Andrea M. Campo

Sostegno quota novanta

Sono novantamila gli euro raccolti all’interno del Gruppo Manutencoop per sostenere la ripresa nei territori dell’emilia sconvolti lo scorso maggio dal terremoto. una cifra che sarà, come di consueto in frangenti di emergenza, raddoppiata dall’azienda. ma non solo. la macchina del sostegno aziendale ha fatto sì che molti dei dipendenti di manutencoop impegnati nei cantieri dei comuni più colpiti siano stati ricollocati per salvaguardare tutti i posti di lavoro e contribuire alla ripresa.

Ha superato la ragguardevole cifra di novantamila euro la raccolta fondi effettuata tra i soci sovventori e tra tutti i dipendenti del Gruppo Manutencoop per sostenere i lavoratori colpiti dal sisma che lo scorso maggio ha messo in ginocchio l’Emilia. E come già accaduto per il terremoto in Abruzzo, Manutencoop contribuirà alla ricostruzione delle zone terremotate raddoppiando la cifra raccolta.

Il fondo, organizzato e coordinato da Manutencoop Società Cooperativa per tutte le Società del Gruppo (MFM, MPF, SO, Smail, Mia, Maco, Telepost, Gruppo Sicura, Servizi Brindisi, Roma Multiservizi), è gestito da una commissione costituita ad hoc – tra questi anche i dipendenti dell’area colpita – che di volta in volta valuterà i danni e l’urgenza dell’intervento e, successivamente, erogherà il contribuito opportuno per ogni singolo caso, riferendo dettagliatamente le finalità raggiunte e le azioni poste in essere.

La società ha anche dato il via a diverse iniziative volte a salvaguardare i colleghi impiegati nei territori terremotati come la ricollocazione del personale impiegato negli appalti delle pulizie della zona interessata e diverse attività di supporto per i dipendenti. Sono infatti numerosi i lavoratori dell’azienda presenti nel territorio a rischio e numerosi coloro che, a pochi ore dal sisma, sono stati costretti ad abbandonare le abitazioni per ingenti danni strutturali o a lasciare il posto di lavoro per la chiusura dei cantieri.

SE FOSSE
UN LIBRO...

“Alzando da terra il sole. Parole per l’Emilia” (2012)

scritto da autori vari

Oltre quaranta racconti
“dal terremoto” fra autori famosi e giovani di talento, intellettuali, artisti e poeti, cantanti e comici.

 

I dipendenti di Manutencoop sono, di fatto, presenti nei comuni di Carpi, Mirandola, Cavezzo, Concordia, Finale Emilia, Crevalcore, Soliera, Ferrara, Pieve di Cento, anche attraverso la fornitura di servizi pulizie negli edifici municipali, nelle scuole, nelle residenze sanitarie, nei centri commerciali e attraverso il servizio di lavonolo nelle strutture ospedaliere e residenziali.

Speciale Coronavirus

Orgogliosi di noi
Speciale Coronavirus

notizia 1

di Claudio Levorato

Abbiamo dimostrato di essere una grande Azienda, grande non solo nei numeri ma anche per la capacità di gettare sempre il nostro (grande) cuore oltre gli ostacoli.

LEGGI

Speciale Coronavirus

Per Rekeep una prova senza precedenti
Speciale Coronavirus

notizia 2

di Chiara Filippi

Fuori e dentro le Aziende del Gruppo il periodo di crisi sanitaria ha richiesto, da un giorno all’altro, cambiamenti e interventi speciali per garantire, da un lato, servizi sempre più impellenti e specifici ai Clienti in ambito sanitario, 7 giorni su 7, e sul versante interno la necessaria protezione per scongiurare possibili contagi.

LEGGI

Welfare Aziendale

Borse di studio, le emozioni dei vincitori
Welfare Aziendale

notizia 2

di Redazione

Non possiamo applaudirli e festeggiarli come avremmo voluto ma vogliamo far sentire le loro voci. Le voci dei nostri 291 studenti bravissimi che in tutta Italia hanno ricevuto le borse di studio, dal valore complessivo di 170mila euro, dedicate da Rekeep ai figli dei dipendenti grazie all’iniziativa “Un futuro di valore”.

LEGGI