YouGenio

Scopri YOUGENIO

TUTTINGIRO

Torna più avventuroso che mai anche per l’estate 2019 il progetto “Tuttingiro” ovvero i campi residenziali estivi che il Gruppo Rekeep mette a disposizione gratuitamente in tutta Italia per i figli dei dipendenti con età compresa tra gli 11 ed i 14 anni.

Termine per presentare la domanda di partecipazione: 3 maggio 2019.

Scarica il catalogo dell’edizione 2019

VIDEO

Essere Manutencoop #TRAILER

Persone
Massimo Cirri intervista Claudio Levorato - Essere Manutencoop #TRAILER

PLAY

UN OMAGGIO DOPPIO

leggi la loro storia

gente come noi i nostri veri testimonial
Sei in: webAmbiente / numero 4 - 2011 / Il bancone del bar

IL BANCONE DEL BAR

Nicolini

di MASSIMO CIRRI
biografia

due sorsi di confidenze
Tutto il mondo a Ecomondo


- Se mi offri una birra ti faccio un regalo. Anzi, due.
- Ma che generosità, mi sto commuovendo... Non piango giusto perché siamo in pubblico. Interessante questo tuo concetto, molto personale, di “regalo”. Complimenti. Per “misero ricatto”, invece, di solito cosa intendi?
- Scherzavo. Eccoti lo stesso due splendidi regali in esclusiva per te da Ecomondo. Tieni.
- Ecomondo? La fiera delle cose sostenibili? Quella di Rimini?
- Esatto, quella.
- Grazie. Adesso ti ordino la birra.
- Grazie a te. Visto che belli?
- Belli... Ma che roba è? Sono due lattine di cafè sottovuoto? Due lattine mini? Per non smentire la tua nota tirchieria? Barista, per favore, la birra per l’amico qui la facciamo piccola. Piccolissima. Per me invece una media abbondante, grazie.
- Che gratitudine, complimenti.
- Figurati. Restituisco quello che ricevo. Non facciamo così un po’ tutti?
- Non lo so. Ma non facciamo filosofia. Parliamo di fiori.
- Hai già bevuto prima di venire al bar? Ti cambio la birra con un chinotto? Sempre piccolo, sia chiaro...
- Concentrati. Guarda bene questi due gioielli della comunicazione che ti ho appena regalato...
- Le lattine di cafè da tirchio?
- Non sono lattine di cafè. Leggi bene, guarda... C’è scritto...
- C’è scritto Manutencoop. Mi regali una lattina di cafè della Cooperativa? Che significa? Il consiglio di amministrazione ha deciso di ampliare i campi di intervento? Entriamo anche nel settore della
torrefazione? Tra un po’ Levorato si butta nel tè?
- Quanta pazienza. C’è scritto Manutencoop, è vero. Se ne deduce che viene dalla Cooperativa...
- Così alla svelta non ci sarebbero arrivati neanche i Ris di Parma
- Ma c’è anche scritto... guarda bene... Girasole
- Girasole?
- Esatto. E anche il fatto che la lattina sia tutta gialla con sopra la foto di un girasole porta a concordare, senza ombra di dubbio, su Girasole
- Mah...
- Su quest’altro, leggi bene, c’è scritto Ciclamino e la lattina è tutta rosa.
- Rosa ciclamino?
- Esatto. Vedi che quando ti applichi riesci? Rispetto agli altri bambini fai un po’ di fatica, è vero, ci metti di più. Ma alla fine i risultati arrivano. Bravo.
- Grazie
- Quindi ti ho regalato?
- Un succo di ciclamino e una lattina d’olio di girasole? L’olio di girasole è per friggere? Non è meglio quello d’oliva?
- Meglio sarebbe farla finita. Esci dallo scetticismo nel quale ti nascondi per non far trapelare la tua anima sensibile e accetta la realtà.
- Sarebbe?
- Ti ho regalato due fiori.
- In lattina?
- Nella lattina c’è la terra. Qui ci sono i semi di girasole. Tu apri la lattina...
- Bisogna agitare bene prima dell’uso?
- Faccio finta di nulla. Apri la lattina, metti i semi nella terra, annaffi con grazia e aspetti. Mentre aspetti, se ce la fai, pensi alle cose importanti della vita. Sennò è lo stesso. Poi nascono i girasoli e i ciclamini.
- Ah...
- “Ah” significa che sei stupefatto davanti alla possibilità di avere un girasole in lattina che cresce, giorno dopo giorno, sulla tua scrivania?
- Devo pensarci. E questi li hai presi a Ecomondo?
- Esatto. Allo stand di Manutencoop.
- Com’era?
- Ecomondo o lo stand?
- Tutti e due
- Ecomondo è la più grande manifestazione che ci sia in Italia sull’industria dell’ambiente. Perché ormai è un’industria. Nel senso buono, la Green Economy.
- Quella di Obama?
- Giusto. E un pezzo del futuro passa da lì. A Ecomondo c’erano in mostra il ciclo dei rifiuti, tutte le tecnologie per risparmiare l’acqua e l’energia. Poi il riciclo, il recupero degli imballaggi, le città sostenibili.
C’è da 15 anni, Ecomondo, e quest’anno ci sono passate più di 75mila persone.
- E la Cooperativa?
- La Cooperativa ha scelto di presentare a Ecomondo il Bilancio Sociale.
- Perché proprio lì?
- Perché il bilancio sociale è quello che misura la responsabilità sociale di un’impresa. E oggi un’impresa è responsabile se va verso lo sviluppo sostenibile. Quello che non distrugge l’ambiente. E l’ambiente è fatto dai posti dove si vive e da quelli dove si lavora. E anche dai rapporti decenti tra le persone. Oggi si dice “Coesione sociale”, ma vuol dire stare insieme senza scannarsi per forza. Mi sono spiegato?
- Figurati. Sembri Nando Pagnoncelli a Ballarò. Ti manca solo il cartello numero 11 con i dati.
- Se vuoi ti do anche i dati. Mi faccio prestare dal barista la lavagna, quella dove scrive i vini in degustazione, ti faccio un grafico sulla Crescita Inclusiva?
- Non importa. Mi fido
- Lo sai che da quest’anno il Bilancio Sociale di Manutencoop è pure fatto come Europa comanda?
- Cioè?
- Segue una direttiva, si chiama Europa 2020, fatta dalla Commissione Europea – la Commissione Europea è il Governo dell’Europa - lo sapevi?
- Lo sapevo
- Bravo. Ma non ci credo. Comunque la direttiva – cito a memoria senza scrivertelo sulla lavagna - propone una strategia per una crescita intelligente sostenibile e inclusiva. I tutti i paesi europei devono starci dentro.
- E lo stand della cooperativa?
- Tutto di cartone. Comprese le poltroncine.
- Come a Ballarò?
- Esatto.
- Comode?
- Comode.
- Bello?
- Bello. In cartone riciclato per dare l’idea di un’impronta ecologica ridotta al minimo. Poi una grande parete verde e le fotografie dei principali cantieri di Manutencoop.
- E le lattine con i fiori...
- Esatto. Girasole, ciclamino e margherita
- Ma quella con la margherita non me l’hai portata?
- No.
- Perché?
- Troppi fiori. Lo so come sei fatto. Poi finisce che ti monti la testa.

Speciale Tour 80 anni

Ottant'anni, ma non li dimostra
Speciale Tour 80 anni

notizia 1

di Giancarlo Strocchia

Si sa, il bon ton prevede che chiedere l’età ad una signora, soprattutto se non più giovanissima, risulti sconveniente. Ma in questo caso il dato anagrafico è utile per comprendere quanta strada, quante vicissitudini ma anche quante vittorie prima la “Cooperativa per le manovalanze ferroviarie”, poi la Manutencoop società cooperativa e Manutencoop Facility Management, e oggi Rekeep, hanno raccolto e superato nel lungo corso della propria storia imprenditoriale.

LEGGI

Speciale Tour 80 anni

Una grande festa italiana
Speciale Tour 80 anni

notizia 2

di Chiara Filippi

Ieri Manutencoop, oggi Rekeep, ma senza abbandonare l’attenzione alle persone e alla loro crescita. Per festeggiare i suoi 80 anni l’azienda ha deciso di girare l’Italia presentando la propria nuova identità ma anche sottolineando l’importanza che riveste la cultura dell’integrazione attraverso l’iniziativa “Siedi, Leggi e Viaggia! La Biblioteca di Rekeep” che ha portato in alcune grandi città oltre 3.000 opere narrative donate alle biblioteche cittadine.

LEGGI

Speciale Tour 80 anni

Orgogliosi al traguardo

Speciale Tour 80 anni

notizia 2

di Chiara Filippi

A Bologna la tappa finale del tour itinerante “Siedi, Leggi e Viaggia! La Biblioteca di Rekeep”, ha trovato spazio nel cuore della città e della zona universitaria: il Foyer del Teatro Comunale. Dal 13 al 18 novembre la Biblioteca è stata ogni giorno animata da letture dei volumi e presentazioni di libri con alcuni importanti giornalisti e scrittori italiani, attirando un pubblico numerosissimo. Non sono mancati anche due appuntamenti legati particolarmente alla città di Bologna.

LEGGI