YouGenio

Scopri YOUGENIO

VIDEO

Essere Manutencoop #TRAILER

Persone
Massimo Cirri intervista Claudio Levorato - Essere Manutencoop #TRAILER

PLAY

UN OMAGGIO DOPPIO

leggi la loro storia

gente come noi i nostri veri testimonial
Sei in: webAmbiente / numero 2 - 2011 / Golosità

Golosità

I Menù di Ambiente
Emiliana, di nome e di…cuore

Nicolini

Una parentesi golosa questa che apriamo sul nostro giornale. Un menù proposto da un “uno di noi” che in cucina esprime il proprio estro.Golosità

Emiliana Alimonti

Emiliana Alimonti è cresciuta tra gli ombrelloni del lido di famiglia, sulla Costa dei Trabocchi, in Abruzzo. Sviluppa una grande passione per il mare e per la cucina sin da subito.

A Bologna da tre anni, approda all’ufficio studi e gare di MP Facility, dove si occupa di gare di facility management per i clienti con immobili strutturati a rete.

Di Bologna dice: “Mi innamoro ogni giorno di più di questa città”, e spera di diventare un’ “emiliana” al 100%.
“Mi prendono tutti in giro per il mio nome in questa regione – commenta – ma evidentemente era destino che venissi a vivere proprio qui”.

CHITARRINA CON PESTO
DI FAVE E PECORINO

Ingredienti per 4 persone:

  • 3 uova intere
  • 400 gr. farina
  • 200 gr di fave fresche sbucciate
  • 50 gr di pecorino stagionato
  • mezzo spicchio d’aglio
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • prezzemolo tritato

Procedimento:
Per la pasta:
Impastare la farina, le uova il pizzico di sale e lasciar riposare per mezz’ora. Poi stenderla con il matterello allo spessore di 2 mm e passarla sulla chitarra o altrimenti stenderla con la macchinetta e passarla alla taglierina. Sistemare e far riposare la pasta su un vassoio coperto.

Per il pesto:
Sbaccellare le fave togliendo anche la buccia interna, metterle nel mixer o nel mortaio e preparare il pesto unendo pecorino grattugiato, aglio e olio. Mettere a bollire dell’abbondante acqua in una pentola molto capiente. Raggiunta l’ebollizione salare l’acqua e cucinare la pasta. Scolare e condire in una terrina con il pesto precedentemente preparato.
Servire con un filo d’olio, abbondante prezzemolo e fave fresche finemente tritate.

PALLOTTE
CAC’E OVE

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 uova
  • 400g di formaggio misto grattugiato (300 g di formaggio di mucca semistagionato e 100 g di altro tipo per es. pecorino non molto forte o rigatino)
  • 2 spicchi di aglio
  • pangrattato
  • prezzemolo
  • olio di semi
  • qualche strisciolina di peperone
  • salsa di pomodoro e basilico

Procedimento:
Per le polpette:
in una ciotola sbattere le 4 uova come per una frittata, aggiungere a pioggia il formaggio, il pane grattugiato, il prezzemolo e l’aglio finemente tritati (non mettere assolutamente sale) in modo da ottenere un composto abbastanza corposo che permetta di ottenere delle polpette (per dare più corpo aggiungere solo pane grattugiato). Riscaldare abbondante olio di semi e friggere lentamente le pallotte fino a quando si gonfiano e prendono un bel colore dorato, quindi far asciugare su carta.

Per la salsa:
in un tegame a bordi alti (l’ideale sarebbe il tegame di coccio) mettere olio d’oliva e uno spicchio di aglio, far rosolare appena e versare il pomodoro insieme al peperone, far cuocere la salsa con qualche fogliolina di basilico e solo a cottura ultimata immergere le polpette facendole riscaldare per pochi minuti.
Servire ben calde.

PESCHE RIPIENE
CON MANDORLE

Ingredienti per 4 persone:

  • 8 pesche
  • 120 g di mandorle pelate
  • 1 panino bagnato nel latte
  • 3 uova
  • 150 g di zucchero

Procedimento:
Scegliere pesche non troppo mature, dividerle a metà e asportare con l’aiuto di un coltello ben appuntito sia il nocciolo che un pò di polpa, allargando così lo spazio nel quale mettere il ripieno. Imburrare una teglia e adagiarvi le pesche.
A parte, preparare il ripieno con le mandorle pelate e pestate con il mortaio, la polpa delle pesche, il panino bagnato nel latte e spremuto, i tuorli d’uovo montati con lo zucchero.
Amalgamare bene il ripieno quindi incorporarvi due albumi montati a neve. Riempire le pesche, cuocerle al forno per circa 30 minuti, e servirle tiepide spolverizzate di zucchero a velo.

Dipendenti

Talent Development, imparare è un’ esperienza
Dipendenti

notizia 1

di Chiara Filippi

Si legge talent, si traduce come un percorso formativo un po’ speciale di oltre 2000 ore basato più sull’esperienza e sulla personalizzazione dell’offerta che sulle nozioni e cha ha avuto la missione di condurre un gruppo di dipendenti del Gruppo Rekeep allo sviluppo di competenze che hanno spaziato dalle capacità relazionali alle attività di project interface, dalla leadership, al middle management.

LEGGI

Attualità

Rekeep protagonista agli Innovations Days
Attualità

notizia 2

di Chiara Filippi

È partita da Milano la rassegna promossa dal Gruppo Sole 24 Ore che percorrerà lo stivale presentando esperienze imprenditoriali di innovazione. nel primo appuntamento milanese il Gruppo Rekeep, premium partner dell’iniziativa, ha illustrato, per voce del Presidente di Manutencoop Claudio Levorato, le nuove soluzioni di facility management urbano.

LEGGI

Assemblea dei Soci

Assemblea dei soci, un cammino che prosegue
Assemblea dei Soci

notizia 2

di Giancarlo Strocchia

“Il nostro obiettivo – ha più volte sottolineato il Presidente Levorato - è far crescere l’economia e valorizzare il lavoro, offrendo opportunità di crescita professionale alle nostre persone”.

LEGGI