YouGenio

Scopri YOUGENIO

VIDEO

Essere Manutencoop #TRAILER

Persone
Massimo Cirri intervista Claudio Levorato - Essere Manutencoop #TRAILER

PLAY

UN OMAGGIO DOPPIO

leggi la loro storia

gente come noi i nostri veri testimonial
Sei in: webAmbiente / numero 3 - 2009 / Ambiente a prova di certificazione per Smail

Levorato

Ambiente a prova di certificazione per Smail

La società che si occupa di sistemi di illuminazione conferma il proprio impegno a favorire un miglioramento continuo degli standard operativi e la razionalizzazione delle risorse e dei materiali utilizzati nell’ambito della propria attività. Un altro risultato che fa del Gruppo Manutencoop un operatore in linea con i più moderni principi di tutela e rispetto dell’ambiente.

Anche Smail SpA, la società del Gruppo Manutencoop che si occupa di progettazione, implementazione e manutenzione di impianti di illuminazione pubblica, ha ottenuto nel luglio scorso la certificazione secondo la norma UNI EN ISO 14001: 2004, per il Sistema di Gestione Ambientale.

Con la certificazione ISO 14001, a cui l’azienda aderisce volontariamente, si attesta l’impegno per il miglioramento della gestione della variabile ambientale all’interno del ciclo produttivo. La certificazione prevede che l’azienda organizzi un sistema basato non solo sulla prevenzione per il superamento di eventuali limiti di legge applicabili all’attività svolta, ma anche sul miglioramento continuo delle modalità operative a salvaguardia dell’ambiente.

“In tal modo, l’Azienda si presenta sul mercato come un fornitore affidabile – spiega Susetta Bortolotti, Responsabile del Servizio Qualità e Ambiente di Manutencoop Facility Management – in grado di dare risposte oltre che ai propri clienti, anche ad altri interlocutori come le istituzioni, per quanto attiene al rispetto di leggi e regolamenti; al pubblico, per quanto attiene il rispetto dell’ambiente e il contenimento dell’impatto delle proprie attività sullo stesso, e ai propri collaboratori, per gli aspetti legati all’attività svolta e al contenimento dei consumi di materie prime e risorse.

La norma di riferimento non stabilisce requisiti assoluti in materia di prestazioni ambientali al di fuori dell’impegno, della politica (la Direzione definisce le direttive complessive dell’Azienda relativamente alle proprie prestazioni ambientali), della conformità alla legislazione e ai regolamenti applicabili (monitoraggio dell’applicazione della legislazione e dei regolamenti applicabili ai prodotti e ai servizi erogati). Inoltre la stessa norma fa riferimento al principio di miglioramento continuo, ovvero il monitoraggio dei consumi di risorse, materiali, energia, al fine di favorire un uso razionale degli stessi nel corso del tempo.

Attualità

Rekeep protagonista agli Innovations Days
Attualità

notizia 1

di Chiara Filippi

È partita da Milano la rassegna promossa dal Gruppo Sole 24 Ore che percorrerà lo stivale presentando esperienze imprenditoriali di innovazione. nel primo appuntamento milanese il Gruppo Rekeep, premium partner dell’iniziativa, ha illustrato, per voce del Presidente di Manutencoop Claudio Levorato, le nuove soluzioni di facility management urbano.

LEGGI

Attualità

Efficienza energetica per l’ospedale di S.B. del Tronto
Attualità

notizia 2

di Chiara Filippi

L’intervento, realizzato da Rekeep, consentirà al nosocomio di abbattere sostanzialmente i consumi di energia attraverso una serie di realizzazioni che comprendono il rifacimento dell’involucro esterno con pareti ventilate, la sostituzione di infissi e la riqualificazione delle centrali termiche.

LEGGI

Dipendenti

Talent Development, imparare è un’ esperienza
Dipendenti

notizia 2

di Chiara Filippi

Si legge talent, si traduce come un percorso formativo un po’ speciale di oltre 2000 ore basato più sull’esperienza e sulla personalizzazione dell’offerta che sulle nozioni e cha ha avuto la missione di condurre un gruppo di dipendenti del Gruppo Rekeep allo sviluppo di competenze che hanno spaziato dalle capacità relazionali alle attività di project interface, dalla leadership, al middle management.

LEGGI