YouGenio

Scopri YOUGENIO

VIDEO

Essere Manutencoop #TRAILER

Persone
Massimo Cirri intervista Claudio Levorato - Essere Manutencoop #TRAILER

PLAY

Festività 2016

Gruppo
Festività 2016
Gli auguri dei vertici del Gruppo Manutencoop PLAY

Bilancio Sociale 2014

Eventi
Presentazione Bilancio Sociale 2014

PLAY

SU IL SIPARIO SU REKEEP

leggi la loro storia

gente come noi i nostri veri testimonial
Sei in: webAmbiente / numero 2 - 2018 / Un nuovo nome, un nuovo inizio

Speciale Rebranding

di Chiara Filippi

traduzione: eng | عربي

Un nuovo nome, un nuovo inizio

Il nuovo nome Rekeep è frutto di un più ampio progetto volto a rafforzare l’identità della società e si pone a completamento del nuovo assetto societario, che dallo scorso ottobre vede Manutencoop Società Cooperativa quale azionista al 100%.

I momenti davvero importanti segnano la vita in modo così profondo da essere definiti come una Ri-Nascita. È questo il senso del nome Rekeep, il nuovo nome di Manutencoop Facility Management S.p.A.

Il nuovo brand è stato reso pubblico lo scorso 9 maggio a Milano e dal 2 luglio la nuova denominazione è stata adottata ufficialmente.

Il nuovo brand è frutto di un più ampio progetto volto a rafforzare l’identità della Società e si pone a completamento del nuovo assetto societario, che dall’ottobre 2017, con l’uscita dei soci di minoranza, vede Manutencoop Società Cooperativa quale unica azionista, con il 100% del capitale sociale.

Il progetto di nuova brand idenity s’inserisce, inoltre, nell’ambito di una complessiva ridefinizione del sistema di organizzazione interna - che punta sullo sviluppo delle linee interne, la valorizzazione del personale più giovane e su una sempre più estesa presenza femminile ai vertici societari - oltre che nel percorso di crescita e di sviluppo del Gruppo a livello internazionale, già avviato con successo con le recenti operazioni in Francia e Turchia (di cui daremo conto anche negli altri articoli di questo numero n.d.r.).

“Abbiamo voluto dare ai nostri 80 anni il senso proprio dei cambiamenti che abbiamo già attuato e di quelli che continueremo ad affrontare con successo in futuro: un traguardo che diventa al tempo stesso un punto di partenza. Nel 1938 siamo nati come “Cooperativa per le manovalanze ferroviarie”, negli anni ’70 siamo diventati Manutencoop e siamo usciti da Bologna diventando leader nazionali. D’ora innanzi saremo Rekeep per vincere la sfida dell’internazionalizzazione” ha dichiarato Claudio Levorato, Presidente di Manutencoop Società Cooperativa.

Il nome Rekeep nasce dall’unione del prefisso “Re”, che punta a sottolineare un nuovo inizio a seguito della proiezione internazionale della Società, e la parola “Keep”, per il suo significato di tenere, mantenere, conservare, continuare, che richiama in maniera immediata la missione del Gruppo che si “prende cura” della qualità degli ambienti in cui vivono le persone per migliorare la qualità complessiva della loro vita. È un nome pensato, quindi, per una platea di pubblici internazionali: un ‘suono’ semplice, diretto, in grado di porsi in modo amicale e autorevole al tempo stesso.

“Nostro obiettivo sarà, infatti, - prosegue Levorato - quello di tradurre la nostra storia in un’idea di futuro: continueremo a creare le condizioni e le opportunità affinché le persone con cui lavoriamo possano realizzare se stesse attraverso la quotidianità del lavoro. E faremo questo continuando a portare innovazione nel mercato perché dietro la nostra operatività ci sono menti che lavorano per migliorare costantemente le nostre soluzioni.”

Il progetto di nuova brand identity s’inserisce nell’ambito di una complessiva ridefinizione del sistema di organizzazione interna, oltre che nel percorso di crescita del Gruppo sui mercati esteri.

La nuova denominazione, progettata insieme ai vertici aziendali dalla agenzia Inarea Strategic Design di Roma, è, inoltre, rappresentata con un carattere tipografico contemporaneo, e con le lettere composte solo in minuscolo, a sottolineare il tono diretto che si vuole assegnare all’intera organizzazione. Il colore adottato è il verde, che rimanda a un’idea di pulizia e di efficienza; il marchio che accompagna il logo rappresenta una mano aperta dove le dita, grazie anche al colore giallo, evocano i raggi del sole. Un simbolo immediato, che intende proiettare nel futuro una storia di ottant’anni, fatta di mani che lavorano e di menti che si prendono cura delle persone e dell’ambiente in cui vivono.

“Rekeep nasce per riflettere la nostra evoluzione, la nostra idea di innovazione quale desiderio di miglioramento continuo, di crescita e di capacità di affrontare e superare sempre nuove sfide - aggiunge Giuliano Di Bernardo, Presidente e Ammnistratore Delegato di Rekeep - Cambiamo nome perché è cambiata la nostra Società e la denominazione attuale non descrive più completamente quello che siamo diventati e diventeremo sempre più in futuro: un Gruppo internazionale che si prende cura della la qualità degli ambienti per migliorare la qualità della vita delle persone”.

 

IL DESIGNER

Il valore delle mani

Il processo creativo che ha portato a Rekeep è stato lungo, complicato, “composto di elementi razionali e prima ancora passionali, che ha richiesto il distacco da ciò che si è stati, che non è mai facile per nessuno - racconta Antonio Romano, Ceo di Inarea, la società che ha condotto il progetto di rebranding - Piano piano si è arrivati a definire il nuovo nome.

In tutte le lingue, il prefisso ‘re’ (e in italiano anche ‘ri’) è un rafforzativo che non esprime soltanto la ripetizione: per Manutencoop, l’orgoglio della propria storia è stato considerato come un valore imprescindibile. Questa è la ragione per cui è stata introdotta la radice ‘re’ davanti al sostantivo- verbo ‘keep’ che vuole esprimere i concetti di tenere, mantenere, continuare, enfatizzando il valore dell’accudimento.

“In termini di riferimenti simbolici - prosegue Romano - fin dall’inizio, il gruppo di lavoro Inarea - Manutencoop si è appassionato al valore delle mani. Anche nell’era delle dita che sfiorano il vetro dei device per compiere un’infinità di operazioni, la mano resta il riferimento senza tempo alla capacità e alla volontà del fare, proprio degli esseri umani. Ma non c’è solo l’evocazione del lavoro artigianale: c’è il saluto, la solidarietà del contatto, la creazione, il riconoscimento nella relazione tra le persone. Per questo, il nuovo nome Rekeep nasce in associazione con il disegno di una mano le cui dita aperte ricordano i raggi del sole: un segno semplice, quasi ingenuo, in grado però di proporsi come simbolo di vita”.

Agosto 2018

Welfare aziendale

L’estate ha il segno del divertimento
Welfare aziendale

notizia 1

a cura della Redazione

I centri estivi promossi da Manutencoop hanno attratto anche lo scorso anno un piccolo contingente di quasi 300 bambini e ragazzi, figli dei dipendenti delle società del gruppo, che hanno così condiviso l’esperienza di trascorrere insieme momenti di svago.

LEGGI

Sostenibilità

Al S.Orsola-Malpighi una centrale del futuro
Sostenibilità

notizia 2

di Giancarlo Strocchia

Un intervento del valore di 37,4 milioni di euro, realizzato da Manutencoop Facility Management, ha consentito di dotare una delle principali strutture sanitare della regione, e del paese, di un impianto di trigenerazione energetica.

LEGGI

Welfare aziendale

Il valore torna in primo piano
Welfare aziendale

notizia 2

di Giancarlo Strocchia

Una grande affermazione ha caratterizzato anche l’ottava edizione della manifestazione “Un futuro di valore” che ogni anno assegna borse di studio in denaro agli studenti delle scuole superiori e delle università, figli di dipendenti delle società del gruppo. Complessivamente sono stati 280 i premi attribuiti.

LEGGI