YouGenio

Scopri YOUGENIO

VIDEO

Essere Manutencoop #TRAILER

Persone
Massimo Cirri intervista Claudio Levorato - Essere Manutencoop #TRAILER

PLAY

Festività 2016

Gruppo
Festività 2016
Gli auguri dei vertici del Gruppo Manutencoop PLAY

Bilancio Sociale 2014

Eventi
Presentazione Bilancio Sociale 2014

PLAY

SU IL SIPARIO SU REKEEP

leggi la loro storia

gente come noi i nostri veri testimonial
Sei in: webAmbiente / numero 2 - 2018 / Editoriale

editoriale

la Redazione

Benvenuta Rekeep

La storia non si ripete. Nel caso di Manutencoop Facility Management la storia si rinnova. E non solo attraverso un semplice espediente semantico che affida ad una nuova denominazione l’identità aziendale. Rekeep raccoglie il testimone di chi l’ha preceduta affondando le proprie radici nel bacino di qualità e competenza rinsaldato negli anni da MFM.

Il fatto è che poi si diventa grandi, si capisce che i confini entro i quali ci si è mossi sino a quel momento sono diventati comunque limitati, si vuole lanciare un messaggio all’esterno chiaro e definito. Oggi inizia una nuova storia, si ricomincia con idee e piani precisi, e per questo occorre cambiare vestito. Non un vezzo o una riverniciatura, ma la convinzione che nel nome si riflette il risultato di un cammino di crescita, passato attraverso successi ma anche avversità. Non si rinnega il passato, lo si rielabora, lo si capitalizza, lo si mette a frutto. A Milano ha sventolato la bandiera a scacchi, e poi la partenza per presentare il cambio di nome su tutto il territorio nazionale e anche oltre.

Una novità che Manutencoop si regala per i propri 80 anni, una tappa importante. Una vicenda aziendale unica nel suo genere per molti versi. Perché nata in un periodo in cui l’Italia si trovava a dover affrontare una delle guerre più sanguinose della storia dell’umanità, perché proseguita spesso attraverso scelte e decisioni controcorrente ma tenendo ben presente che l’obiettivo era quello di salvaguardare occupazione e sviluppo aziendale. Oggi si guarda anche oltreconfine, e i risultati sono già evidenti. Lo dichiara, con la franchezza che lo ha da sempre contraddistinto, e anche con un certo ragionevole orgoglio, il presidente Claudio Levorato. Lo rafforzano le argomentazioni dell’amministratore delegato Giuliano Di Bernardo. E poi ci sono i valori della sostenibilità e della solidarietà a cui Rekeep proseguirà a fare appello.

Il nuovo report del 2017 ne da testimonianza. L’azienda si è posta ancora una volta all’ascolto. Sono stati coinvolti tutti gli stakeholder, ovvero tutti coloro con cui l’azienda entra in contatto quotidianamente e che all’azienda chiedono efficienza, risultati, lavoro e crescita. Siamo anche tutti noi, il colorato mondo che popola con il suo entusiasmo ogni Assemblea dei soci, come è successo anche lo scorso 26 maggio. È il patrimonio più prezioso per l’azienda, senza il quale qualsiasi nome, per quanto creativo, rimarrebbe solo una impronta insignificante su un foglio di carta. Senza retorica si può affermare che da sempre, nella storia di Manutencoop, sono state le persone a fare l’azienda, e questo caposaldo sicuramente non potrà essere ribaltato da alcun nuovo nome.

Agosto 2018

Formazione

Il nostro talent show

Formazione

notizia 1

di Chiara Filippi

Al via un ricco programma di nuovi progetti e iniziative che interesseranno trasversalmente dalla formazione al potenziamento dei canali di selezione passando per eventi e collaborazioni con le università.

LEGGI

Attualità

Un Gruppo che cambia

Attualità

notizia 2

di Chiara Filippi

Dopo lunghe e impegnative operazioni finanziarie, il 100% di Manutencoop Facility Management S.p.A. è tornato nelle mani di Manutencoop Società Cooperativa. La conclusione dell’iter è coincisa, inoltre, con la nomina di un nuovo consiglio di amministrazione e la riorganizzazione del management aziendale.

LEGGI

Welfare aziendale

L’estate ha il segno del divertimento
Welfare aziendale

notizia 2

a cura della Redazione

I centri estivi promossi da Manutencoop hanno attratto anche lo scorso anno un piccolo contingente di quasi 300 bambini e ragazzi, figli dei dipendenti delle società del gruppo, che hanno così condiviso l’esperienza di trascorrere insieme momenti di svago.

LEGGI