YouGenio

Scopri YOUGENIO

VIDEO

Essere Manutencoop #TRAILER

Persone
Massimo Cirri intervista Claudio Levorato - Essere Manutencoop #TRAILER

PLAY

UN OMAGGIO DOPPIO

leggi la loro storia

gente come noi i nostri veri testimonial
Sei in: webAmbiente / numero 2 - 2017 / Un anno decisamente positivo

Risultati

di Chiara Filippi

traduzione: eng | عربي

Un anno decisamente positivo

Numeri che lasciano margine alla soddisfazione. nonostante il contesto economico generale ancora problematico: Manutencoop Facility Management chiude il 2016 con ricavi che sfiorano i 930 milioni di euro, un utile netto di 33,5 milioni di euro e un portafoglio clienti da 2.845 milioni di euro.

Utile in sensibile crescita ed una ulteriore, significativa, riduzione dell’Indebitamento Finanziario Netto: il 2016 per Manutencoop Facility Management si è chiuso con risultati decisamente positivi. Numeri realizzati nonostante un contesto di mercato ancora difficile e nel corso di 12 mesi caratterizzati da “turbolenze” giudiziarie e importanti cambiamenti societari, e per questo ancora più rilevanti.

Al 31 dicembre 2016, il Gruppo MFM ha registrato Ricavi pari a 929,1 milioni di euro, in diminuzione del 2,8% rispetto ai 955,7 milioni di euro dell’esercizio 2015, principalmente a causa delle persistenti difficoltà a livello macroeconomico. L’EBITDA, o Margine Operativo Lordo, è stato pari a 95,9 milioni di euro, in crescita rispetto ai 93,1 milioni di euro registrati nell’esercizio 2015 mentre l’EBIT o Risultato Operativo è risultato pari a 73,3 milioni di euro, in aumento rispetto ai 9,0 milioni di euro conseguiti al 31 dicembre 2015. Infine, l’Utile è stato pari a 33,5 milioni di euro, in deciso incremento rispetto ad un risultato negativo per 45,4 milioni di euro dell’esercizio 2015.

I NUMERI DEL 2016

929,1 milioni di euro
RICAVI
95,9 milioni di euro
EBITDA
73,3 milioni di euro
EBIT
33,5 milioni di euro
UTILE NETTO
194 milioni di euro
INDEBITAMENTO
FINANZIARIO NETTO

È importante ricordare che i risultati 2016 risentono, in particolare per quanto riguarda EBIT e Utile Netto, dell’effetto del parziale rilascio, pari a 16,3 milioni di euro, dell’importo accantonato nel 2015 in un apposito fondo rischi a seguito della sentenza, confermata dal Consiglio di Stato lo scorso 1 marzo 2017, con cui il Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio il 14 ottobre 2016, ha disposto la riduzione della sanzione originariamente comminata dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato in relazione alla violazione della normativa a tutela della concorrenza in occasione della gara comunitaria Consip Scuole indetta nel 2012.

Nel Bilancio 2015 MFM aveva, infatti, provveduto ad accantonare integralmente, l’importo della sanzione originariamente comminata dall’AGCM, pari a 48,5 milioni di euro, che successivamente su disposizione del TAR, è stata ricalcolata e ridotta a 14,7 milioni di euro. Al netto degli effetti del rilascio di questo importo, l’Utile Netto al 31 dicembre 2016 risulterebbe comunque in crescita e pari a 17,2 milioni di Euro a fronte di 3,1 milioni di euro dell’esercizio 2015 grazie, principalmente, agli effetti positivi del piano di efficentamento costi messo in atto negli ultimi anni.

“I risultati 2016 fotografano una realtà solida - commenta Aldo Chiarini, Amministratore Delegato di Manutencoop Facility Management - che registra un deciso incremento dell’Utile Netto che ci consente di proseguire nel processo di generazione di cassa. Il nostro obiettivo sarà, quindi, continuare a valorizzare ulteriormente il percorso di crescita intrapreso, sviluppando nuove iniziative di business in grado di garantire un’ulteriore fase di sviluppo per il Gruppo anche nel corso dei prossimi anni.”

È in deciso miglioramento anche l’Indebitamento Finanziario Netto pari, a fine 2016, a 194 milioni di euro rispetto ai 242 milioni di euro registrati a fine 2015. La riduzione è, principalmente, dovuta alla riduzione de tempi di pagamento da parte dei clienti. Sostanzialmente stabili, infine, i “numeri” del portafoglio clienti: il portafoglio totale commesse e riaggiudicazioni del gruppo al 31 dicembre 2016 è risultato pari a 2.845 milioni di euro, in linea rispetto all’esercizio 2015, quando era 2016, il Gruppo Manutencoop Facility Management si è aggiudicato e riaggiudicato mediante nuove gare d’appalto, nuovi contratti per un importo complessivo pluriennale pari a circa 651 milioni di euro, rispetto ai 742 milioni di euro al 31 dicembre 2015. Il portafoglio totale commesse e riaggiudicazioni del gruppo MFM al 31 dicembre 2016 è, pertanto, pari a 2.845 milioni di euro, in linea rispetto all’esercizio 2015, quando era pari a 2.847 milioni di euro.

FOCUS

Inchiesta Ospedale Santobono, MFM è certa dell’assoluta correttezza dei propri comportamenti e di quelli dei propri dirigenti

Nelle scorse settimane giornali e tv hanno dato ampio spazio ad una inchiesta relativa alla gara per l’affidamento dei servizi di pulizia presso l’Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale Santobono-Pausilipon avviata dalla Procura di Napoli. In particolare, nell’ambito di questa inchiesta, sono stati notificati decreti di perquisizione, finalizzati all’acquisizione di documentazione di gara, ad alcuni dirigenti di Manutencoop Facility Management S.p.A. che risulterebbero indagati.

Manutencoop Facility Management S.p.A. ha immediatamente precisato agli organi di stampa di ritenersi del tutto estranea alle ipotesi di reato contestate e qui su “Ambiente” intende ribadirlo a tutti i dipendenti: la Società esclude categoricamente qualsiasi condotta non conforme ai principi di correttezza e alle disposizioni di legge. In dettaglio, sino al momento in cui questo numero della rivista viene chiuso in tipografia, e stando a quanto appreso dagli organi di stampa, le accuse a carico di MFM si baserebbero su dichiarazioni di terzi, esterni alla Società, che MFM ricusa in toto, certa dell’assoluta correttezza dei propri comportamenti e di quelli dei propri dirigenti. Peraltro solo pochi giorni dopo le perquisizioni, svoltesi lo scorso 4 aprile, il Gip del Tribunale di Napoli ha già revocato la misura cautelare dell’obbligo di dimora che era stata inizialmente disposta nei confronti di uno dei dirigenti coinvolti.

Il Gip ha motivato la decisione spiegando che le dichiarazioni rese inizialmente dalla persona che accusa Manutencoop “sono state precisate e parzialmente modificate” e che non emerge alcun “atto di assenso al versamento delle dazioni destinate ai pubblici ufficiali nè all’atto della conclusione dell’accordo corruttivo, nè in seguito”. Nel corso degli accertamenti disposti dalla Procura di Napoli, MFM ha comunque prestato la massima collaborazione e continuerà a collaborare al fine di giungere ad una rapida conclusione dell’indagine. La Società, sicura che l’esito delle indagini attesterà la propria completa estraneità a ogni ipotesi di reato, conferma piena fiducia nell’attività della Magistratura.

MFM, ricorda, a tutti i dipendenti che sul sito www.manutencoop.it nelle sezioni “Comunicazione > Comunicati stampa” sono sempre disponibili i comunicati e le posizioni che l’Azienda rende pubblici in relazione alle vicende che la riguardano e che vengono riportate dalla stampa.

Aprile 2017

Dipendenti

Talent Development, imparare è un’ esperienza
Dipendenti

notizia 1

di Chiara Filippi

Si legge talent, si traduce come un percorso formativo un po’ speciale di oltre 2000 ore basato più sull’esperienza e sulla personalizzazione dell’offerta che sulle nozioni e cha ha avuto la missione di condurre un gruppo di dipendenti del Gruppo Rekeep allo sviluppo di competenze che hanno spaziato dalle capacità relazionali alle attività di project interface, dalla leadership, al middle management.

LEGGI

Attualità

Rekeep protagonista agli Innovations Days
Attualità

notizia 2

di Chiara Filippi

È partita da Milano la rassegna promossa dal Gruppo Sole 24 Ore che percorrerà lo stivale presentando esperienze imprenditoriali di innovazione. nel primo appuntamento milanese il Gruppo Rekeep, premium partner dell’iniziativa, ha illustrato, per voce del Presidente di Manutencoop Claudio Levorato, le nuove soluzioni di facility management urbano.

LEGGI

Eventi

45 anni di grande passione
Eventi

notizia 2

 

Esattamente il 7 maggio 1974 Lisa Cacciari, storica e inossidabile responsabile della segreteria di presidenza e, più recentemente, deux ex machina di tutte le sedi del Gruppo, faceva il suo ingresso in Manutencoop. 45 anni dopo, Rekeep ha voluto festeggiarla affidando allo scrittore Maurizio Garuti il racconto della sua storia in azienda.

LEGGI