YouGenio

Scopri YOUGENIO

VIDEO

Essere Manutencoop #TRAILER

Persone
Massimo Cirri intervista Claudio Levorato - Essere Manutencoop #TRAILER

PLAY

UN OMAGGIO DOPPIO

leggi la loro storia

gente come noi i nostri veri testimonial
Sei in: webAmbiente / numero 2 - 2016 / Editoriale

editoriale

la Redazione

A passo spedito verso un nuovo futuro

Un termine ricorre negli ultimi numeri della nostra rivista: cambiamento.

Non sono stati passaggi semplici quelli che hanno interessato la governance e l’assetto di Manutencoop negli ultimi mesi, ma alcuni punti fermi hanno accompagnato ogni istante di questa trasformazione: la grande solidità del Gruppo e la ferma convinzione che il cambio di passo fosse finalizzato a rendere sempre più dinamica e competitiva l’azienda.

Abbiamo visto come un nuovo gruppo dirigente, composto da giovani uomini e giovani donne, abbia fornito a tutte le attività del Gruppo uno slancio nuovo e oggi vi diamo conto di come anche gli accordi societari tra Manutencoop Società Cooperativa e gli investitori privati siano stati ridefiniti per garantire al Gruppo più stabilità e una prospettiva di maggiore crescita. Innovazione e sostenibilità camminano di pari passo in Manutencoop.

Innanzitutto la nuova versione del Bilancio Sociale, quest’anno presentato in concomitanza con l’Assemblea di Bilancio della Cooperativa in prospettiva di una rendicontazione sempre più integrata, che torna ad essere al centro della strategia di accreditamento del Gruppo presso i principali stakeholder, con la “benedizione” di una delle società di certificazione più qualificate.

E poi la grande intraprendenza imprenditoriale e creativa che contrassegna l’attività aziendale e che si concretizza nella nuova start up Yougenio che per la prima volta offre servizi di cleaning e di manutenzione casalinga ad una clientela privata attraverso la rete.

E ancora: i capi d’alta moda realizzati con i tessuti speciali utilizzati in ambito sanitario da Servizi Ospedalieri e la collaborazione di MFM con Medicinema e il Policlinico Agostino Gemelli di Roma per la creazione della prima sala cinematografica per sollevare e aiutare i pazienti nel loro percorso di cura e convalescenza.

E per non distogliere lo sguardo dalle esigenze di chi sta scommettendo su una società in cui sia sempre più il merito a determinare la possibilità di costruire una carriera brillante, giunge al settimo anno l’inziativa “Un futuro di valore” che premia il valore scolastico e universitario dei figli dei dipendenti.

Raccolte così, in queste pagine, le tessere di questo puzzle dischiudono il disegno di un Gruppo che ha fatto della tenacia e della lungimiranza i tratti distintivi del proprio operato, capace di sostenere le sfide dei mercati a cui si rivolge senza mai derogare alle regole di responsabilità sociale che si è attribuito.

Si può essere imprese pioniere e organizzazioni impegnate? Beh, sembra proprio di sì.

Settembre 2016

Attualità

Rekeep protagonista agli Innovations Days
Attualità

notizia 1

di Chiara Filippi

È partita da Milano la rassegna promossa dal Gruppo Sole 24 Ore che percorrerà lo stivale presentando esperienze imprenditoriali di innovazione. nel primo appuntamento milanese il Gruppo Rekeep, premium partner dell’iniziativa, ha illustrato, per voce del Presidente di Manutencoop Claudio Levorato, le nuove soluzioni di facility management urbano.

LEGGI

Assemblea dei Soci

Assemblea dei soci, un cammino che prosegue
Assemblea dei Soci

notizia 2

di Giancarlo Strocchia

“Il nostro obiettivo – ha più volte sottolineato il Presidente Levorato - è far crescere l’economia e valorizzare il lavoro, offrendo opportunità di crescita professionale alle nostre persone”.

LEGGI

Dipendenti

Talent Development, imparare è un’ esperienza
Dipendenti

notizia 2

di Chiara Filippi

Si legge talent, si traduce come un percorso formativo un po’ speciale di oltre 2000 ore basato più sull’esperienza e sulla personalizzazione dell’offerta che sulle nozioni e cha ha avuto la missione di condurre un gruppo di dipendenti del Gruppo Rekeep allo sviluppo di competenze che hanno spaziato dalle capacità relazionali alle attività di project interface, dalla leadership, al middle management.

LEGGI